Smart working: essere produttivi da casa

Attualmente gli smart workers rappresentano ancora solo il 3,4% della forza lavoro globale. Seppure questa percentuale aumenti lentamente, la cifra sta comunque affrontando una progressiva crescita e, ancor di più adesso che il mondo sta reagendo alla diffusione del coronavirus, sempre più aziende si stanno spostando verso forme di lavoro più agile e smart.

In questa chiave, la digitalizzazione è infatti l’unico strumento che le imprese hanno a disposizione per affrontare le più svariate situazioni d’emergenza in cui bisogna fare a meno della presenza fisica di una o più persone in un dato luogo e in un dato momento.

Quando il concetto di “stare a casa” non coincide quindi con quello di “stare in panciolle”, bisogna solo rimboccarsi le maniche e darsi da fare per essere ugualmente produttivi. Se anche tu, come molti, in questi giorni sei costretto a lavorare da casa, cerca di affrontare la situazione nel modo giusto e scopri i segreti per aumentare la tua produttività con lo smart working.

Vestiti come se fossi in ufficio

Per quanto l’idea di rispondere alle e-mail in vestaglia o quella di partecipare a una videoconferenza indossando il pantalone del pigiama possano essere trovate molto allettanti, rimanere in abiti da casa ci rende pigri e ci fa venir voglia di tornare a letto a non far nulla. Quindi, soprattutto se si è abituati a seguire una routine, è importante continuare a comportarsi come al solito perché queste piccole e banali attività quotidiane segnalano al cervello che è ora di lavorare, non di rilassarsi. Di tutte le lezioni che si possano imparare sullo smart working, questa è probabilmente la più importante e quella che ha il maggiore impatto sulla capacità di lavorare in modo efficace.

Ricavati uno spazio di lavoro

Quando si lavora da casa può essere molto complesso disegnare i confini spaziali e temporali tra lavoro e vita personale. Se in casa ci sono altre persone, ad esempio, è bene che comprendano che hai da lavorare e che necessiti di tranquillità e silenzio affinché tu possa essere concentrato sui tuoi compiti per portare tutto a termine con successo. Chiudi la porta della tua stanza, limita le distrazioni al massimo, cerca di mantenere la tua postazione pulita e ordinata e focalizzati su ciò che stai facendo piuttosto che su quello che accade nel resto dell’abitacolo.

Smartworking - Libellula Grafica Lab

Organizzati per non perdere il ritmo

Gli orari di maggiore produttività possono essere diversi da individuo a individuo. C’è chi rende di più al mattino, chi durante la giornata, chi lavora meglio in serata. Ciascuno conosce i propri ritmi e dovrebbe cercare di trarre vantaggio dai momenti della giornata che per lui sono più produttivi e di ottimizzarli al massimo. Se si è più vigili in un determinato orario, sarebbe quindi bene concentrare in quell’arco temporale le operazioni più importanti da svolgere e rimandare le altre a momenti diversi della giornata. A questo proposito, crea delle check-list di cose da fare scandite per orari, lavora per obiettivi e sotto-obiettivi e noterai che in questo modo riuscirai a portare a termine tutte le attività che ti eri prefissato di completare.

Smartworking - Libellula Grafica Lab

Questi erano i nostri consigli per rendere più produttive le tue giornate di smart working a casa. Noi di Libellula Grafica Lab siamo aperti a forme di lavoro flessibile e le adoperiamo in ogni circostanza in cui risulta necessario! 😉

Vuoi continuare a leggere i nostri contenuti e rimanere aggiornato sulle ultime tendenze in fatto di marketing, web e design? Seguici su tutti i nostri canali social!