Seo e web marketing 2023

SEO e web marketing: ecco tutte le novità per il 2023

SEO e web marketing: ecco tutte le novità per il 2023

Seo e web marketing 2023

Seo e web marketing stanno diventando sempre più importanti per lo sviluppo e la crescita delle aziende, ecco le maggiori tendenze per il 2023.

Sempre più imprese piccole, medie o grandi si affidano ad agenzie di marketing e comunicazione per aumentare il loro posizionamento nella SERP, risultare primi nei motori di ricerca ed essere scelti dagli utenti.

Il 2023 prevede tante novità in ambito Seo e del web marketing, prima tra tutti il miglioramento e l’implementazione della Seo.

Aumentare i click delle proprie pagine è la strategia migliore affinché veniamo scelti e aumentiamo la nostra credibilità e reputazione.

Prendiamo ad esempio uno studio legale, grazie alla Seo può migliorare il suo posizionamento nel motore di ricerca, essere notato dai clienti e scelto tra i vari competitor.

Importanza della Seo per i professionisti del marketing nel 2023

Ciò che non cambierà nel 2023 è la ricerca da parte delle persone di servizi e informazioni online.

Una presenza digitale online professionale e rispettabile è una componente essenziale per approcciarsi al marketing in modo efficace. 

Il marketing Seo è parte integrante della strategia di marketing di successo di ogni tipo di azienda piccola, media e grande. 

Seo e web marketing: quali sono i loro vantaggi

La Seo è importante per le aziende per i seguenti motivi:

  • La Seo permette al tuo sito web di essere trovato da coloro che hanno bisogno della tua specifica competenza. Nei casi in cui si tratta della ricerca di un medico, le persone possono trovarti facilmente e decidere di recarsi da voi. 
  • Se la tua azienda o studio legale o medico è classificato in alto nelle ricerche, i potenziali clienti/ pazienti ti troveranno più affidabile, perché un posizionamento più elevato nei motori di ricerca aggiunge credibilità. 
  • La Seo ti aiuterà ad acquisire nuovi clienti e aumentare le tue entrate
  • La Seo oltre ad ottimizzare le ricerche sul computer, aumenta anche le ricerche sui dispositivi mobile 
  • La Seo offre un alto tasso di rendimento, è conveniente perché non devi spendere soldi perchè risulti al massimo vantaggiosa. 

Perché è importante la ricerca organica

La ricerca organica, ovvero quella parte della SERP di un motore di ricerca che viene dedicata ai risultati che non derivano da alcuna transazione economica, ma solo mediante un’attività Seo di posizionamento organico, è un generatore primario di traffico sul sito web. 

In un sondaggio HubSpot condotto su 400 singoli analisti del traffico di siti web, gli intervistati hanno riferito che la ricerca organica ha generato più traffico sul sito web rispetto ai post sui social media e agli annunci di ricerca a pagamento.

Il CTR della ricerca organica

Il CTR, click through rate è un tasso che misura l’efficacia di una campagna pubblicitaria online, è un indicatore significativo dell’interesse dell’utente nei confronti del messaggio proposto. È calcolato dal rapporto tra il numero di clic e il numero di impressioni dell’utente. 

Le pagine classificate nelle posizioni 1-7 nei risultati di ricerca organici di Google superano tutte il CTR medio del 3.17% sugli annunci di ricerca a pagamento secondo i dati di Backlinko.

Maggiori entrate nel 2023 grazie alla ricerca organica

Secondo Econsultancy la ricerca organica genererà maggiori entrate per le proprie organizzazioni. La ricerca organica ha influenzato più di un quarto delle entrate della propria organizzazione.Inoltre, un buon rendimento nei risultati di ricerca organici è un indicatore chiave della salute generale di un’azienda. Un team di marketing con maggiori conoscenze in materia di Seo hanno migliori prestazioni e sviluppano maggiori probabilità di disporre una strategia efficiente. 

Una pagina veloce è importante per la Seo e per le vendite

Avere una pagina che sia veloce è importante non solo per la Seo ma anche per le vendite. In un case study di Vodafone è stato riportato che un miglioramento del 31% nell’LCP era legato a un aumento delle vendite dell’8%.

Core Web Vitals, una serie di metriche introdotte da Google nel 2020 e implementate nel 2021, misura tre aspetti chiave dell’esperienza utente: tempo di caricamento, reattività dell’interattività e stabilità visiva.

I siti web con un caricamento lento sono problematici perché:

  • Allontanano i visitatori, ciò si traduce in meno opportunità di convertire quei visitatori in clienti.
  • La velocità di un sito web influisce sulle classifiche di ricerca. Un sito a caricamento lento può posizionarsi più in basso nella Serp.
  • I siti lenti offrono un’esperienza scadente al cliente, ciò porta a bassi livelli di coinvolgimento. 

Seo 2023

Ecco alcune tendenze di marketing per il 2023 

Scoprire quali sono le tendenze di marketing per l’anno nuovo è fondamentale per aiutare la crescita della propria azienda.

1) L’importanza del contenuto

Ogni singola pagina del tuo sito deve essere incentrata sul cliente, ciò che conta per loro è il contenuto, deve contenere informazioni affidabili, dettagliate e appetibili.

I clienti cercano risposte alle loro domande e soluzioni ai loro problemi.

Validi alleati sono i blog, istruiscono e informano, combinando fatti scientificamente supportati con contenuti che informano e intrattengono con voce riconoscibile e amichevole.

L’obiettivo di tutti i bravi web copywriter è quello di intercettare gli utenti nel momento esatto in cui manifestano un bisogno tramite una ricerca. Per farlo ci serviamo di alcuni strumenti: 

Google trends, uno strumento gratuito che ti permette di individuare gli argomenti di tendenza. Fornisce rappresentazioni numeriche e grafiche, organizzando i dati sia in ottica temporale che geografica. 

Seo Editor, è un assistente editoriale con il quale potrai scrivere contenuti SEO-friendly, scoprendo le criticità del tuo contenuto e consigli su come risolverle.

2) Concentrati sull’ esperienza del cliente

Stabilisci attentamente il tuo target, se si tratta di clienti particolarmente informati e istruiti offri loro dei case study e contenuti di leadership di pensiero che vadano oltre i fatti ovvi. 

Per clienti nuovi nella tua nicchia proponi loro blog, video brevi, infografiche che rispondano in modo rapido e chiaro alle loro domande.

Contentsquare è una piattaforma che consente alle aziende di monitorare il comportamento dei clienti online per informare le strategie digitali. Utilizza algoritmi per analizzare le interazioni digitali e generare approfondimenti che aiutano le aziende ad “accedere a una comprensione più profonda” dei propri clienti.

La tecnologia dell’azienda registra le interazioni dell’utente nelle pagine Web e nelle app e le traduce in consigli volti ad aiutare a orientare le decisioni sui contenuti di un’azienda. Utilizzando algoritmi, la piattaforma tenta di scoprire automaticamente le aree per migliorare le entrate e l’esperienza, fornendo metriche e “replay di sessione” che ricostruiscono i passi compiuti dai singoli visitatori sui siti web monitorati da Contentsquare.

3) L’importanza dell’intelligenza artificiale 

Gli strumenti di intelligenza artificiale e apprendimento automatico forniscono ai team di marketing informazioni su chi dovrebbero prendere di mira, come dovrebbero rivolgersi a queste persone e quali sono i desideri e le esigenze del loro mercato di riferimento.

Gli strumenti di intelligenza artificiale e machine learning possono aiutarti a trasformare i click in vendite.

Uniphore fornisce prodotti software conversazionali basati su intelligenza artificiale ad altre società, utilizzate per chattare con i clienti e per motivi di sicurezza. Le sue metriche di crescita sono impressionanti, in quanto la sua base di entrate implicite da cui è cresciuta così rapidamente quest’anno è più ampia di quanto ci aspetteremmo dalle aziende più giovani.

Highspot, è una piattaforma basata sull’intelligenza artificiale che fornisce a rappresentanti di vendita e professionisti del marketing consigli in tempo reale.

Il software di Highspot analizza varie comunicazioni con potenziali clienti, tra cui presentazioni, case study e video di formazione e dati sulla loro efficacia.

4) Utilizza strumenti di shopping online

Tra i principali cambiamenti nati dalla pandemia abbiamo il crescente comfort dello shopping online, oggi anche il più analfabeta tecnologico ha imparato ad utilizzare il web per qualsiasi acquisto, dai generi alimentari alle forniture per la casa, alla tecnologia. Chi possiede un e-commerce (scopri come aprire un e-commerce, cosa serve e quanto costa) il primo passo da fare è quello di assicurarsi che il il proprio sito sia accessibilissimo: devi concentrarti sulla velocità di caricamento, sulle strutture da ottimizzare per i dispositivi mobili e una facile navigazione con tutte le informazioni pertinenti di cui i tuoi clienti hanno bisogno. Importante è assicurarti di utilizzare i tag immagine, perchè gli acquirenti online trovano prodotti anche attraverso le foto. 

Factfinder è un tool che favorisce la ricerca interna e la navigazione all’interno dei siti di eCommerce, facendo in modo che, anche in caso di errori di digitazione e a prescindere dalla vastità dei prodotti disponibili, i clienti trovino esattamente ciò che desiderano. Si tratta di una soluzione che, ottimizzando la qualità dei dati immagazzinati, consente di offrire una migliore esperienza di ricerca (e dunque di acquisto) ai clienti sul proprio eCommerce.

Adroll è la piattaforma di remarketing leader nel mondo, un must per i retailer che vogliono riconquistare l’attenzione degli utenti che hanno visitato il proprio sito senza però aver finalizzato l’acquisto. Creando una campagna Adroll è possibile aumentare la visibilità di un brand e le possibilità di guadagno ‘seguendo’ gli utenti che hanno visitato almeno una volta il proprio sito e facendo apparire, su Facebook o su altri siti, annunci relativi ai prodotti consultati nello store online.

5) Ottimizza il tuo sito web per ricerche vocali

La ricerca vocale sta diventando sempre più comune grazie soprattutto a dispositivi come Siri, Alexa, Cortana e tutti gli altri aiutanti di intelligenza artificiale a nostra disposizione, e la ricerca vocale diventerà anche più comune nel 2023. Ciò che rende la ricerca vocale così unica è l’utilizzo di parole chiare e semplici e la formulazione di frasi grammaticalmente corrette e più naturali.

Seo e web marketing 2023

Elementi essenziali da possedere per una Seo performante

  • EAT: Ogni pezzo di contenuto – blog, video, social media, pagina web, case study e altro ancora – deve rafforzare, possedere esperienza, autorità e affidabilità.
  • Ricerca vocale: i clienti usano molto la ricerca vocale, dobbiamo pensare a come fanno le domande rispetto a come le digitano. Dobbiamo scrivere i contenuti nel modo in cui parliamo, frasi brevi, linguaggio semplice, evitare il gergo. 
  • Query complesse : Google vuole fornire alle persone tutte le informazioni di cui hanno bisogno su un determinato argomento. Ciò significa che devi andare oltre le informazioni di base ed essere la risorsa di riferimento per il tuo settore e la tua nicchia. Ad esempio, quando scrivi dei tuoi ingredienti, includi i benefici, le fonti, gli studi scientifici, le quantità giornaliere raccomandate e qualsiasi altro dettaglio che aiuti i clienti a prendere decisioni informate.
  • Featured Snippet : le persone si fidano del primo risultato di ricerca organico che vedono, e questo è in genere un Featured Snippet. Per vincere i Featured Snippet, devi creare contenuti che rispondano direttamente ai problemi dei clienti.
  • Core Web Vitals: Google utilizza Core Web Vitals per misurare la qualità del tuo sito web e delle tue pagine web. Concentrati su un’elevata velocità di caricamento della pagina, riducendo al minimo gli annunci pop-up, un sito Web sicuro (HTTPS) e un’esperienza mobile di facile utilizzo.

Quali sono i vantaggi del Seo web marketing?

Seo è uno strumento di marketing vantaggioso che offre ottimi vantaggi ad ogni tipo di azienda, studi medici, legali. Eccone un elenco:

  • Connettersi con tutti i tipi di potenziali clienti 
  • Indirizzare servizi specializzati a una clientela specifica 
  • La tua azienda può essere la scelta migliore per determinati gruppi di clienti.
  • La SEO offre un ritorno sull’investimento maggiore rispetto ai metodi tradizionali di marketing.
  • Gli utenti mobili possono trovare rapidamente i tuoi uffici, aumentando così i potenziali clienti.

La strategia Seo e di web marketing per il 2023 deve essere focalizzata sul cliente

Per creare fedeltà, fiducia, rispetto, accrescere la tua reputazione, il passo più importante e a volte scontato è quello di essere presente per i tuoi clienti, dare loro supporto e le informazioni di cui hanno bisogno. 

Concentrati sulla ricerca dei clienti, conoscenza dell’intento di ricerca, creazione di contenuti di alta qualità.

Se il tuo sito web non è stato costruito nel modo giusto, questo è il momento di agire. Rivolgiti alla nostra agenzia di marketing e comunicazione, effettueremo un controllo del tuo sito web o addirittura una sua completa ricostruzione.

Agenzia di marketing e comunicazione Libellula Lab 4.0

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

VUOI OTTENERE UN'ANALISI COMPLETA DELLA TUA ATTIVITÀ ONLINE?

Richiedi una consulenza gratuita presso la nostra agenzia.

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

ricerca vocale e seo

Ricerca vocale e SEO: Come ottimizzare il tuo sito web

Ricerca vocale e SEO: Come ottimizzare il tuo sito web 

La ricerca vocale sfrutta il riconoscimento vocale per effettuare ricerche online, è diventata un elemento importante ai fini della Seo. 

 

ricerca vocale e seoLa ricerca vocale è un servizio di ricerca a riconoscimento vocale fornito da Google, grazie al quale possiamo impartire comandi a voce per ricevere informazioni.

È diventata una tendenza digitale che non rallenta, guarda al futuro grazie ai progressi dell’intelligenza artificiale .

Google voice Search è un servizio introdotto per la prima volta nell’agosto del 2008 con il nome di Voice Action. 

Nel maggio del 2018 il riconoscimento vocale è diventato più preciso, ciò permette agli utenti di sentirsi a proprio agio nell’utilizzo di comandi vocali. 

Ad oggi i comandi vocali sono utilizzati per i comandi di base come l’avvio di un’app, per effettuare una chiamata, raggiungere un luogo con il navigatore.

Negli ultimi tempi la ricerca vocale di Google sta diventando un elemento importantissimo ai fini della Seo, grazie alle ricerche su internet fatte da mobile. 

Oramai ogni persona che ha il cellulare in mano preferisce parlare piuttosto che scrivere.

Proprio per andare incontro alle comodità della gente e l’ottimizzazione del sito, la Seo per la ricerca vocale è compatibile con la Seo tradizionale e se fatta bene consentirà di portare traffico al proprio sito.

Uno degli aspetti che rendono la ricerca vocale il futuro delle interazioni di ricerca è la facilità d’uso.

Secondo Google Insights i motivi per i quali le persone utilizzano i comandi vocali sono i seguenti:

  • Accesso istantaneo a informazioni
  • Multitasking
  • Interazioni più veloci
  • Efficienza costante 

Le parole chiave per la ricerca vocale 

Che sia Seo tradizionale o Seo per la ricerca vocale, alla base c’è sempre la ricerca delle parole chiave.     

Le parole chiave giocano un ruolo importante nella ricerca vocale, le richieste tendono ad essere più lunghe, più specifiche e più descrittive. Ciò avrà un effetto sui contenuti, poiché a seconda di come sono strutturati, sarà possibile rispondere in modo accurato e tempestivo alle esigenze degli utenti.

Molti sono gli strumenti che possiamo utilizzare per trovare le parole chiave, eccone alcuni:

  • Also Asked, un tool free che aiuta a capire cosa cercano le persone in rete, in particolare quelle che stanno utilizzando la ricerca vocale.
  • Seozen, è una piattaforma che consente di sfruttare il filtro keyword di domanda dello strumento di ricerca parole chiave. 

Dopo aver individuato la lista di parole chiave dobbiamo cercare altre query tra loro correlate. 

Come posizionare le parole chiave nella ricerca vocale

Di fondamentale importanza per le attività locali come bar, ristoranti, farmacie è posizionare le parole chiave nelle ricerche vocali. 

I diversi motori di ricerca offrono una risposta alle diverse domande, per questo motivo, questi tipi di ricerche sono più legati a problemi di geolocalizzazione

Ecco alcuni passaggi da rispettare per essere ai primi posti rispetto alla concorrenza:

  • Modificare la ricerca per parole chiave
  • Avere contenuti di facile lettura
  • Avere il proprio brand su Google My Business
  • Creare una pagina di FAQ
  • Controllare la velocità di caricamento del sito

Caratteristiche delle parole chiave per la ricerca vocale

Le parole chiave cambiano con la ricerca vocale rispetto alla classica ricerca digitale con keywords. Nella ricerca digitale si puntava all’inserimento di poche parole chiave caratterizzate da ciò che si stava cercando, con la ricerca vocale, invece, le query vengono formulate in modo più naturale. 

Le query diventano chiare e circostanziate e le risposte alle query devono essere ancora più precise e rapide perché l’utente medio delle ricerche vocali non ha il tempo e la voglia di attendere risultati poco dettagliati. 

Parole che si usano con la ricerca vocale

Definire le parole chiave più adatte per la ricerca vocale non è sempre semplice. 

Possiamo definire con certezza l’obiettivo al quale devono mirare i seo e le aziende che si ottimizzano per la ricerca vocale: la posizione zero di Google. Si tratta del primo risultato proposto dal motore di ricerca a fronte di una query di ricerca attivata dall’utente. 

Nella maggior parte dei casi gli utenti non visualizzano altri risultati dal proprio smartphone se non quello in posizione zero. Per conquistare questo posto occorre che i contenuti proposti dal sito e dalla specifica pagina siano in linea con quanto richiesto dal cliente. Per riuscire a raggiungere un buon posizionamento bisogna creare sul proprio sito una sezione di faq che contenga le principali parole chiave.  

Seo per ricerca vocale

Come ottimizzare il sito web per la ricerca vocale

Le aziende devono includere le query di ricerca vocale come parte del loro piano di ottimizzazione Seo in quanto la ricerca vocale è utilizzata sui dispositivi mobili da persone che sono alla ricerca di informazioni specifiche su aziende. 

Il passaggio successivo alla ricerca delle parole chiave è quello di capire come ottimizzare il sito per la ricerca vocale.

  • Spostare il proprio sito su HTTPS,
  • Ottimizzare il sito per la posizione zero
  • Ottimizzare il sito per la ricerca locale

Passare ad HTTPS

L’HTTPS, Hypertext Transfer Protocol Secure, è la versione sicura del protocollo di trasferimento di dati tra server Hyper Transfer Protocol, noto come HTTP.

Un sito che utilizza un protocollo HTTPS, rende la navigazione sul web sicura.

Infatti, dopo la ricerca delle query il secondo step è proprio quello di spostare il proprio sito su HTTPS. 

Come ottimizzare il sito per la posizione zero

Per posizione zero si intende un risultato di ricerca mostrato in cima agli altri risultati della SERP, in quanto il sistema di Google lo ha individuato come la migliore risposta alla domanda formulata dall’utente. 

Google, per adattarsi alla ricerca vocale, ha cambiato la maniera in cui mostra i risultati nella SERP. Si tratta della migliore risposta alle pagine che vengono mostrate nella posizione zero, rispondono a domande formulate con “cosa, come, chi, quando”; forniscono una risposta breve; il contenuto è utilizzato per punti o elenchi.

Come ottimizzare il sito per la ricerca locale 

La Seo locale è il posizionamento geolocalizzato di un sito web su un motore di ricerca. Molte delle domande vocali sono di natura locale “dove si trova il bar, il ristorante etc. Anche in questo caso il primo passo consiste nel trovare le parole chiave giuste, dobbiamo sempre chiederci quali termini userebbero i potenziali clienti vicini alla nostra azienda. 

Dopo aver trovato le parole chiave giuste, dobbiamo inserirle nei punti strategici del nostro sito, dobbiamo tenere sempre aggiornate le informazioni della nostra azienda sulla pagina dedicata ai contatti, in particolare: nome dell’attività, indirizzo, numero di telefono, orari di apertura.

Se vuoi ottimizzare il tuo sito web per la ricerca vocale, affidati alla nostra “Agenzia di Comunicazione di Napoli”, miglioreremo il tuo posizionamento nella SERP grazie alla nostra professionalità, competenza e pluriennale esperienza.

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

VUOI OTTIMIZZARE IL TUO SITO WEB PER LA RICERCA VOCALE?

Richiedi una consulenza gratuita presso la nostra agenzia.

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

Personal Branding Azienda

Che cos’è il Self Branding: come costruirne uno di successo

Che cos’è il Self Branding: come costruirne uno di successo

Personal Branding Azienda

Il Self Branding o Personal Branding è una tecnica di costruzione e valorizzazione della propria immagine, utilizzata per sviluppare i nostri successi, la nostra carriera e reputazione. 

Il Self Branding noto anche come personal branding è una tecnica che consiste nel valorizzare la propria immagine, promuovendo tutto ciò che riguarda se stessi, partendo dalla propria personalità fino ad arrivare alla propria attività.

Va ad amplificare il concetto di se stessi, in particolare le proprie inclinazioni, i propri successi, la propria carriera, le proprie doti artistiche e professionali. 

É il processo che l’individuo utilizza per creare un brand unico, sponsorizzando la propria immagine, i propri valori che andranno a creare una propria reputazione.

Il Self Branding è una tendenza sempre più in espansione non solo tra le celebrità, ma anche nelle aziende e tra le persone comuni.

Soprattutto nei contesti lavorativi è necessario distinguersi per promuovere se stessi e differenziarsi dalla massa, il self branding è quella attività che mette in risalto i propri valori. 

Affinché tutto questo possa accadere è necessario differenziarci utilizzando le nostre skill più importanti che possono essere: doti comunicative, capacità pratiche e da non sottovalutare un’attenta analisi introspettiva per scavare sui nostri punti di forza e sulle nostre debolezze. 

Un pò di storia sul Self Branding 

Il termine Self Branding è stato reso noto dallo scrittore americano Tom Peters,tramite il suo articolo “The Brand Called You” pubblicato nel 1997.

Non fu Peters a coniare questo termine per la prima volta, ma la sua pubblicazione creò un passaparola diffondendo questo concetto.

Lo scrittore americano fu il primo a intuire che ognuno di noi è responsabile di se stesso, di come appare agli altri e di come si presenta, proprio come fa un brand. 

Peters ha trovato molte approvazioni in merito alla definizione di personal branding. Sostenuto successivamente da molti, tra i primi fautori troviamo Alison Hearn, docente della University of Western Ontario, con un suo articolo pubblicato sul Journal of Consumer Culture nel 2008 ha scritto: 

“Esso implica la costruzione autoconsapevole di una meta-narrazione e di una meta-immagine di sé attraverso l’uso di significati culturali e immagini tratti dai codici narrativi e visivi delle industrie culturali tradizionali. La funzione del Self Branding è puramente retorica. Il suo obiettivo è produrre valore culturale e, potenzialmente, profitto materiale”.

Self Branding, come migliorare la propria reputazione

A cosa serve il Self Branding

Fare Self Branding è importante per costruirsi una propria immagine, che vada a valorizzarci, differenziarci e potenziarci in ambito lavorativo e sociale.

Il primo step da seguire è quello di trovare ciò che ci distingua dagli altri e ci renda vincenti su tutto ciò che sappiamo fare meglio, spazzando via la concorrenza.

Dobbiamo scegliere un ruolo, una attività per le quali siamo in grado di confrontarci e competere con la concorrenza.

Le strategie di Self Branding si attuano attraverso la promozione di se stessi, con lo scopo di farsi apprezzare da una specifica comunità di persone.

Per attuare una efficace strategia di self branding è necessario concentrarsi sulla comunicazione e promozione di noi stessi attraverso canali social quali: Instagram, Facebook, Twitter, blog personali. 

Prima dell’arrivo dei social questo non era possibile, gli unici strumenti che avevamo per presentarci agli altri erano biglietti da visita e curriculum vitae. Ora che il mondo è in piena evoluzione soprattutto quello della comunicazione, i social media hanno assunto un ruolo rilevante per promuovere se stessi, soprattutto quando si sta cercando lavoro, ti consentono di spiccare tra i numerosi candidati che concorrono per la stessa posizione e catturare l’attenzione dei recruiter, per queste finalità il social più importante è Linkedin.

Fare personal branding su Linkedin

Linkedin Personal branding è la promozione di sé come professionista sull’omonimo social media. 

É la prima piattaforma professionale in Italia con l’obiettivo di collegare gli esperti di tutto il mondo e di ogni settore. 

A fine 2021 Linkedin ha compiuto 10 anni con 690 milioni di iscritti in tutto il mondo, l’Italia conta oggi 16 milioni di utenti.

Linkedin è in forte crescita e per questo abbiamo una grande opportunità per farci conoscere dai recruiter ed emergere nel mercato del lavoro. Inoltre, abbiamo la possibilità di creare una rete di contatti con cui condividere contenuti, storie e approfondimenti vari legati al proprio mestiere. 

Aprirsi un account Linkedin non si riduce alla mera pubblicazione del proprio curriculum vitae, ma è molto di più, attraverso questo social media abbiamo la possibilità di crearci una nostra reputazione digitale con una pagina dettagliata che parli di noi, del nostro potenziale, dei nostri interessi, di ciò che ci rende unici. 

Per fare un buon Linkedin Personal Branding bisogna seguire alcuni punti:

  • Trovare il proprio target
  • Creare un profilo di valore
  • Costruirsi il proprio Network 

Come trovare il proprio target 

Per trovare il proprio target di riferimento la prima cosa da fare è partire da noi stessi, dobbiamo individuare i nostri valori vincenti, i nostri interessi, mettere in risalto tutti i nostri punti di forza, conoscenze e competenze specifiche. 

Dopo aver svolto questo lavoro introspettivo dobbiamo capire quale professionista possa trarre valore dalle nostre pubblicazioni e restare colpito da noi. Dopo aver individuato il nostro pubblico dobbiamo studiarci come comunicare, scegliere il tone of voice più adatto, perchè a seconda se ci rivolgiamo a manager, studenti, professionisti vari, esigono modalità diverse su come trattare i contenuti.

Come creare un profilo vincente 

Per costruirsi un’ottima reputazione su Linkedin bisogna partire dal proprio profilo, il quale deve essere completo e ottimizzato, ciò ti permetterà di essere indicizzato nei motori di ricerca e di essere subito trovato da chi ti sta cercando.

  • Avere una foto profilo professionale e una di copertina
  • Scrivere un sommario conciso e incisivo
  • Compilare il proprio percorso accademico e professionale
  • Scrivere e condividere post con costanza
  • Aumentare le visualizzazioni dei tuoi post grazie a opzioni di “consiglia, commenta, condividi”

Creare il proprio network 

Per ampliare il tuo network inizia a seguire leader di aziende, guru, tutte quelle persone che per te sono fonte di ispirazione, ma anche testate giornalistiche, molte altre fonti da cui trarre notizie. Collegati con i tuoi vecchi amici di università.

Self Branding attraverso i social media

Altri social per fare self branding 

Oltre a Linkedin, il nostro self branding o personal branding possiamo curarlo utilizzando altri social network quali: Twitter, Instagram, YouTube.

  • Twitter: per usarlo in maniera efficace è necessario pubblicare più volte al giorno, partecipare alle conversazioni sugli argomenti del momento, è un modo utile per chi deve comunicare molto spesso argomenti e avere un rapporto diretto con la propria rete. 
  • Instagram: è ideale non solo per gli influencer e celebrità, ma anche per gente comune che vuole mostrare le proprie passioni e la propria quotidianità.
  • Facebook: è uno dei primi social ad essere consultato quando qualcuno vuole fare ricerche su di te o sul tuo brand, resta utile per sviluppare la tua rete di contatti sia personali che professionali. 
  • Youtube: è utilizzato per mostrare agli utenti come fare cose, dare consigli, il tutto viene fatto in maniera interessante e più coinvolgente rispetto a un semplice post. Se usato bene questo social può essere un ottimo strumento per fare personal branding.

Alcuni esempi di self branding 

Sono in molti gli esempi che possiamo riportare di personaggi famosi che sfruttano le pratiche del Self Branding.

Tra le tante celebrità spiccano Cristiano Ronaldo, noto calciatore professionista portoghese, che ha creato il suo brand noto come CR7.

Dopo essersi affermato a livello internazionale come calciatore, attraverso una perfetta strategia di self branding, CR7 è diventata una multinazionale dal valore di 280 milioni di dollari, abbracciando settori che vanno dall’abbigliamento, prodotti da intimo, accessori per scarpe, hotel, museo e molto altro. 

Donald Trump, imprenditore e politico, che attraverso un’attenta cura della propria immagine, il self branding ha contribuito alla sua elezione come Presidente degli Stati Uniti D’America. 

Altri esempi di self branding riguardano Kim Kardashian, diventata una celebrità per il solo fatto di far parlare molto di se stessa in qualsiasi occasione glamour e nel mondo dei social.

A questa lista non possiamo non citare l’uragano Chiara Ferragni, la nota imprenditrice e influencer italiana che partendo dal suo blog “The Blonde Salad” ha conquistato un’ampia community, diventando nota a livello mondiale. Grazie all’utilizzo dei social in maniera intelligente, unita alla sua forte personalità, passione e bravura per la moda ha costruito il proprio personal branding forte e vincente. 

Affinché vogliamo costruirci un nostro Personal Branding dobbiamo lavorare su noi stessi, sulla nostra immagine, sui nostri valori e sulla nostra reputazione, solo così possiamo avere un self branding forte. 

Se vuoi costruire o migliorare il tuo self branding, svilupperemo per te una strategia per valorizzare le tue capacità e renderle note attraverso i social media, contattaci qui:

“Agenzia di Comunicazione di Napoli”

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

VUOI COSTRUIRE O MIGLIORARE IL TUO SELF BRANDING?

Richiedi una consulenza gratuita presso la nostra agenzia.

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

Progetto senza titolo (11)

I Social Media 2023: ecco tutte le previsioni per i tuoi social

I Social Media 2023: ecco tutte le previsioni per i tuoi social

Social media 2023

Il 2023 per i social media sarà l’anno del cambiamento, il metaverso e la realtà virtuale saranno la base su cui si fonderanno. 

L’anno è ormai finito, questo 2022 è stato pervaso da notevoli cambiamenti nel campo dei social media. 

Meta sta continuando il suo graduale declino, TikTok è sempre più in crescita e Twitter è nel bel mezzo di un  cambio di gestione.

Sulla base di quanto accaduto quest’anno proveremo a fare delle previsioni sui social media 2023.

Non possiamo sapere con certezza cosa accadrà, ma siamo abbastanza in sintonia con gli ultimi cambiamenti che ci verranno incontro nel prossimo anno.

Facebook 

Per l’app di Mark Zuckerberg è stato un anno molto difficile, la famosa icona blu ha perso dollari a causa dell’aggiornamento ATT di Apple e del notevole successo e costante crescita che ha avuto e continua ad avere TikTok.

L’amministratore delegato di Facebook dice di avere un piano per rimettere Facebook di nuovo in pista.

Ecco cosa propone Zuckerberg 

I contenuti di persone sconosciute e che non segui si infiltreranno nel tuo feed di Facebook. Questa tendenza deriva da TikTok che si concentra a mostrarti i migliori contenuti degli utenti, dando la possibilità ai creator di essere notati non solo dalla loro cerchia di utenti ma di puntare anche al di fuori del proprio pubblico.

Sotto questo aspetto Zuckerberg ritiene che Facebook abbia un vantaggio perchè gli utenti non sono limitati solo a contenuti video di breve durata, ma possono anche visualizzare immagini, post di testo, aggiornamenti di notizie, video e molto altro ancora.

Dall’inizio del 2023 il tuo feed sarà pieno di post, immagini di persone che non hai mai visto.

Questo potrebbe essere un grande vantaggio per i marchi, in questo modo riusciranno a raggiungere sempre più utenti, essere conosciuti maggiormente ed aumentare le proprie vendite.

Facebook si è anche allontanato dalla promozione di link esterni, per far si che le persone trascorrino più tempo su Facebook e non su altri siti. 

Facebook: novità per il 2023

Facebook e rapporti familiari 

La principale caratteristica di Facebook riguarda l’aspetto familiare, ovvero, per restare in contatto con i tuoi familiari, controllare gli ultimi aggiornamenti di amici e gruppi stretti, questo resta il social numero 1.

Altre app non possono competere sotto questo aspetto, ma negli ultimi anni le persone postano meno su Facebook e gli utenti puntano più all’intrattenimento.

Le persone che trovano contenuti divertenti nel feed li condividono con le loro connessioni strette nelle chat private, ciò significa che le persone non sono così impegnate su Facebook come una volta. Questo resta sempre il social necessario per controllare gli ultimi aggiornamenti dei tuoi cari, perché è ancora lì che vengono pubblicate le grandi notizie e nessun’altra app è in grado di eguagliarla sotto questo punto di vista. 

Avatar Digitali 

Meta vuole integrare i suoi avatar digitali in più punti dell’app. 

Attraverso la promozione dell’uso degli avatar come forma di identità digitale, Meta incoraggia più persone a impegnarsi attraverso i loro personaggi digitali che saranno una parte fondamentale del coinvolgimento del metaverso. Ci sono anche opportunità ampliate in articoli sponsorizzati per avatar, costumi a tema, nuovi modi per connettersi e impegnarsi all’interno dello spazio digitale. 

Come inviare annunci  

Meta ha sottolineato la crescita degli annunci click to message, sia per Messenger che per WhatsApp, ci saranno molte più opzioni pubblicitarie, in linea con questo cambiamento abituale. 

Non sappiamo se le persone vogliono davvero interagire con i marchi nel loro DM, sicuramente lo scopriremo, ciò contribuirà a creare una connessione più diretta tramite le piattaforme di messaggistica.

Realtà Aumentata  

Meta aumenterà la consapevolezza del suo sviluppo next-stage, in occhiali e post AR, che forniranno una gamma di nuove funzionalità ed esperienze in app per i social media 2023. 

Gli occhiali AR sono ancora in fase di sviluppo, Meta ha previsto una data di uscita nel 2024 per i suoi occhiali AR-enabled, con un feedbak positivo sui suoi modelli di test iniziali e le sfide per il suo spazio VR. Meta potrebbe cercare di spingere i suoi occhiali AR in un’anteprima anticipata. Questa potrebbe essere una grande spinta per i suoi piani metaverso più ampi.

Instagram 

Instagram cerca di stare al passo con le ultime tendenze e abitudini di consumo, respingendo a tutti i costi la concorrenza. 

Questo fino ad ora ha funzionato, infatti, l’app vanta di 2 miliardi di utenti attivi mensili.

La domanda che ci poniamo è questa: “Gli utenti accolgono con entusiasmo la copia di Instagram di ogni funzionalità di tendenza su ogni app di tendenza? O sentono la mancanza di un app incentrata esclusivamente sulla fotografia come lo era un tempo?” 

Instagram: novità per il 2023

Integrazione di post AR e 3D 

Instagram aggiungerà nuove forme di creazione di contenuti nel 2023, inclusi post AR e 3D, un’ulteriore integrazione dell’arte NFT e altre nuove forme di contenuto che possono essere mostrate nell’app.

Instagram è il miglior punto d’incontro per conquistare gli artisti digitali. Possiamo aspettarci di vedere nuovi strumenti di creazione, come le GIF generate da Live Photos su IG, e anche l’integrazione di strumenti di creazione 3D dalla sua piattaforma Spark AR direttamente su Instagram stesso.

Dobbiamo aspettarci di vedere nuovi formati di annunci AR provenienti da IG, insieme a strumenti di scansione e processi di importazione migliorati per aiutare più marchi ad appoggiarsi a questo cambiamento di livello successivo.

Ci saranno nuove opportunità per i marchi, negli annunci AR e nei formati di annunci interattivi che coinvolgeranno gli utenti in modi completamente nuovi.

Altre piattaforme stanno già sperimentando questo e, ancora una volta, poiché Meta cerca di guidare gli utenti nella fase successiva, questi tipi di annunci di livello successivo saranno un trampolino di lancio fondamentale, facilitando anche la creazione di più modelli 3D per lo spazio del metaverso. Queste sono alcune previsioni sui social media 2023.

Shopping in live streaming 

Instagram sta sperimentando lo shopping in live streaming, che è stato enorme in alcuni altri mercati.

Ci aspettiamo che Instagram spinga maggiormente su questo aspetto, tramite una nuova scheda nell’app, che aprirà un feed a schermo intero e sempre attivo di contenuti di acquisto dal vivo.

Questo potrebbe essere un grande guadagno per l’app, aumentando anche le sue capacità di commercio in-stream.

Twitter 

Fare previsioni su Twitter è tra le cose più difficili e complicate, Elon Musk ha delineato piani che sono vari e vaghi.

Novità sugli abbonamenti 

Musk vuole utilizzare gli abbonamenti come mezzo per aumentare le entrate di Twitter, lo farà addebitando agli utenti aziendali un canone mensile per utilizzare l’app.

Ha poi lanciato l’idea di addebitare agli utenti una piccola tassa per twittare, sta anche considerando di addebitare agli utenti con tick verificati una tariffa mensile per mantenerli.

Twitter sarà sempre gratuito per gli utenti occasionali, ma forse ci sarà un costo per gli utenti commerciali, governativi. 

Evidenziare i profili dei bot nell’app 

Musk ha cercato di trovare un modo per autentificare i profili umani ed evidenziare quelli dei bot nell’app. Il modo migliore per attuare questo sarà attraverso un processo di verifica in cui gli utenti confermano la loro identità tramite numero di telefono o altri dettagli.

Gli utenti che seguiranno questo passaggio, otterranno un segno di spunta grigio o simile. 

Ciò consentirà di assicurarsi che più persone possano confermare di essere persone reali.

Pinterest 

La piattaforma Pinterest, durante il Covid 19 ha avuto una forte impennata, ma con la riapertura dei negozi fisici il suo pubblico è ritornato alla media. Grazie alla scoperta di e-commerce sotto il nuovo CEO Bill Ready, sta ritornando di nuovo in salita. 

Acquisti in diretta 

Pinterest vuole dare una spinta all’integrazione dello shopping dal vivo nell’app. Nel mondo dei social media 2023 possiamo aspettarci di vedere Pinterest integrare più opzioni di visualizzazione del live streaming, inclusa una scheda per lo shopping a schermo intero.

Nuovi strumenti AR 

Per il 2023 Pinterest vorrebbe fornire nuovi strumenti per aiutare e catturare i prodotti in 3D. L’acquisizione 3D fai da te è difficile, ma se Pinterest riuscisse ad elaborare un processo più stabile e migliorato per gli articoli, potrebbe essere un grande passo avanti. Inoltre, non mancheranno strumenti di ricerca più personalizzati, ci aspetteremo che Pinterest  continuerà a perfezionare e migliorare i suoi processi per aiutare a massimizzare la scoperta dei prodotti, in linea con le abitudini e le preferenze di utilizzo personali. Inoltre, potrebbe aggiungere più opzioni di confronto dei prodotti, per aiutare gli utenti a trovare le migliori offerte dall’app.

Linkedin 

LinkedIn, il servizio web di rete sociale, gratuito, impiegato nello sviluppo di contatti professionali, vuole continuare a costruire e migliorarsi per il 2023, fornendo più dati, più collegamenti ai corsi di LinkedIn Learning. 

Migliorare la ricerca del lavoro 

Linkedin sta cercando di integrare vari modi per utilizzare il suo database di approfondimenti professionali e di carriera, per aiutare le persone a massimizzare le proprie opportunità. Si presuppone che Linkedin intenda mappare la nostra intera carriera, valutando ciò che altre persone hanno fatto, i loro interessi e competenze simili. Ciò funzionerà anche in caso contrario, Linkedin mostrerà ai recruiter i migliori candidati. 

Video e audio migliorati 

Linkedin avrà strumenti video più avanzati, con opzioni di videoconferenza simili a zoom, live streaming di attualità e processi di connessione più avanzati per collegare le persone in cerca di lavoro con i potenziali datori di lavoro. 

Un altro aspetto su cui Linkedin punterà a migliorare riguarderà l’audio.

LinkedIn ha sviluppato le sue sale audio nell’ultimo anno e ci aspettiamo che cerchi di aumentare questa opzione per fornire contenuti professionali e di nicchia più accessibili e continui all’interno dell’app.

TikTok 

TikTok è il famoso social network cinese lanciato nel settembre del 2016, raggiunto il suo apice del successo durante il lockdown a causa della pandemia per il Covid-19.

Il principale guadagno della versione cinese dell’app è il commercio in live streaming. TikTok vuole farlo funzionare anche nei paesi occidentali, ma i loro utenti non sembrano molto aperti a questa opzione.

TikTok: previsioni per il 2023

Pagamenti per i creator 

Più TikTok diventa grande, più gli importi dei pagamenti diminuiscono, poiché TikTok beneficia dei contenuti dei creatori, questi verranno pagati di meno. Per i social media 2023 ci aspettiamo che TikTok testi un programma di pagamento simile al programma video in formato breve di YouTube. 

Snapchat 

Snapchat è un social network, una via di mezzo tra TikTok e Instagram, permette agli utenti di scambiarsi foto e brevi video, è prettamente focalizzato sui giovani. 

Avatar Bitmoji

I Bitmoji sono delle simpatiche faccine che gli utenti possono creare secondo il proprio aspetto fisico e condividerlo con i propri amici. 

Il ruolo che svolgono sul social è significativo, le persone utilizzano i loro personaggi Bitmoji in DM, sulla Snap Map, sul loro profilo. L’associazione avanzata con questi personaggi come rappresentazione di sé potrebbe vedere sempre più persone utilizzare queste raffigurazioni.

Nel 2023, nel tentativo di conquistare più gruppi di pubblico anziani, Snap renderà i contenuti sportivi un obiettivo importante, perché sono universali e abbracciano una grossa fetta di pubblico.

Il metaverso e la connessione della realtà virtuale potrebbero essere il futuro dei social media 2023

Se vuoi migliorare i social media della tua azienda, contattaci qui:

 “Agenzia di Comunicazione di Napoli”

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

DESIDERI AFFIDARE LA GESTIONE DEI TUOI SOCIAL MEDIA AI PROFESSIONISTI DELLA COMUNICAZIONE?

Richiedi una consulenza gratuita presso la nostra agenzia.

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

trend 7

Trend graphic design 2023: novità sul mondo della grafica

Trend graphic design 2023: novità sul mondo della grafica

Tutte le novità sulla grafica per il 2023. Tutti gli aggiornamenti e le tendenze del mondo del graphic design.

trend grafici 2023

Everland unisce vegani e amanti della carne con una nuova gustosa identità per una startup alimentare a base vegetale

Trend graphic design 2023
Il lavoro del graphic designer sta cambiando, ad oggi questa disciplina è ancora più richiesta. Un buon designer aiuterà le aziende a distinguersi visivamente, a entrare in contatto con il proprio pubblico e a creare la fedeltà al marchio di cui hanno bisogno.

Non è più sufficiente progettare solo per la stampa o anche per il digitale. C’è anche un movimento, AR, VR, realtà mista e altro ancora. La buona notizia è che un buon design è sempre buono, qualunque sia la piattaforma.

Trend 1: Una rivoluzione negli strumenti di progettazione

Il più grande cambiamento del design nel 2023 non sarà l’aspetto dei nostri progetti o il loro funzionamento, ma il modo in cui li realizziamo.

Trend graphic design 2023
I plug-in e gli strumenti sono sempre esistiti, ma sono rimasti bloccati dietro flussi di lavoro complicati. Strumenti come Figma hanno contribuito a democratizzare il plugin. App come Runway hanno creato contenuti di inpainting e mascheramento, che richiedevano ore di lavoro specializzato. I creativi possono concentrarsi maggiormente sulle grandi idee e sulla cura dei temi piuttosto che su un singolo output.

immagini trend per il 2023

Walsh ha utilizzato la generazione artistica AI per aiutare la modella e influencer brasiliana Isodope a promuovere l’energia nucleare.

Trend 2: I brand cercano la connessione umana

Nel mondo caotico e post-pandemico in cui entreremo nel 2023, le persone vorranno ardentemente la connessione.

Il modo più coinvolgente per farlo è la ricca fotografia e il film del marchio. Il nostro pubblico può vedersi nel marchio, letteralmente attraverso la fotografia e il film o attraverso il tono della voce.
Offre la recente campagna Velux di MadeBrave e il nuovo marchio di gestione patrimoniale che hanno creato per atomos, come esempi di questo principio messo in atto. Per distinguersi nel mondo a volte clinico della finanza, la narrazione autentica e umana si concentra su momenti di speranze e sogni che comunicano il marchio in modo molto intimo”, spiega Kenneth. Questo stile d’immagine è incorniciato da un sistema grafico che lascia spazio all’interpretazione. Ad esempio, le immagini sono ritagliate in modo dinamico per suggerire che la storia continua”.

pubblicità su strada 2023

Non comune il lavoro di Londra per British Airways

Trend 3: Progettare per un’iperrealtà

Oggi ci si aspetta che i designer siano multi-specializzati sia negli spazi fisici che in quelli digitali, e il futuro è una miscela tra Al, AR, VR, MR e IRL

Queste aree non sono nuove, ma si stanno evolvendo rapidamente e vanno ben oltre il tradizionale concetto di design grafico. E questo lo rende un momento entusiasmante per essere un creativo. I cartelloni pubblicitari 3D OOH offrono esperienze di marca iperrealistiche e coinvolgenti, sfumando i confini tra tecnologia e realtà. Poi ci sono sculture di dati Al, come l’affascinante lavoro
di Refik Anadol e l’emergere della generazione d’immagini Al basata su apprendimento automatico, come DALL-E 2. Invece, dovremmo abbracciare questi mezzi in evoluzione e usarli a nostro vantaggio attingendo alle nostre capacità di progettazione più tradizionali.”

Callum Goodger, senior designer di Shop Talk/DEPT, aggiunge che: “Il 2023 sarà l’anno in cui i contenuti generati dall’intelligenza artificiale saranno disponibili per le masse, con nuovi modi in cui questo software può aiutare la produzione creativa. Ma i designer, i trend graphic design 2023, dovranno essere all’avanguardia e cauti nei confronti della tecnologia automatizzata e decidono se vogliono integrarli nel loro lavoro. La continua evoluzione del Web 3.0 offre ad artisti e designer la proprietà come mai prima, potremmo assistere a un ulteriore adozione di stili di casa e design come arte.

migliori trend i graphic design 2023DNCO cattura lo spirito agile delle startup scientifiche con il nuovo marchio per Motherlabs

Trend 4: Retrofuturismo

Le tendenze del design si stanno appoggiando a ciò che può essere descritto come retrofuturismo, la forte ondata di nuove risorse tecnologiche e digitali disponibili ha reso accessibile il Web3, l’arte generata dall’intelligenza artificiale e 3D.

Questi progressi hanno anche prestato caratteri tipografici guidati dalla nostalgia, campioni di colore retrò dinamici e la capacità di onorare le precedenti modalità di produzione grafica con apparente autenticità e semplicità. Sia i designer che i non designer hanno spesso messo in discussione il rapporto tra persone e marchi a causa della loro incapacità di essere riconoscibili, di creare idee e
individualità convincenti, di promuovere la narrazione, di mantenere l’umanità in prima linea attraverso il loro lavoro e i loro prodotti.

grafica 2023 agenzie di comunicazione

Brand Brothers progetta un’identità audace e geometrica per la società di produzione cinematografica Rodsmund

Trend 5: Un ritorno al passato

Negli anni 20, sembra che il mondo stia cambiando più velocemente, l’influenza barocca sulla tipografia e sull’arte, l’influenza degli anni 60 o 70 sull’identità, persino l’influenza degli anni 00 sulle esperienze digitali saranno prevalenti.

C’è conforto nelle vecchie forme e norme, specialmente quando stiamo cercando qualcosa di diverso. Durante i periodi di grande cambiamento, spesso scopriamo che possiamo creare il futuro reinterpretando il passato attraverso nuovi mezzi.
Y2K era un crogiolo di CGI low poly, cromo e motivi iridescenti che imitavano il retro dei CD, interfacce non raffinate e caratteri ispirati al cyber. Per molti versi, è un’estetica che può sembrare scadente e di cattivo gusto, ma è circondata da un dolce senso di nostalgia che cattura una mentalità del tipo “il futuro è qui e tutto è possibile”.

woodgreen grafica 2023

L’identità commovente di Pentagram per un ente di beneficenza che aiuta gli animali domestici e la loro gente

Trend 6: Emulazione delle app della generazione Z

Ben Constable, motion designer presso  ShopTalk/DEPT, crede che i grafici attingeranno al successo delle app preferite della Gen Z nel 2023.

Influenzati dall’ascesa di app come BeReal e dal predominio di TikTok, i marchi cercheranno un’estetica che possa relazionarsi e risuonare con il modo in cui il pubblico comunica sui social media. TikTok è un ottimo esempio di come il suono possa aumentare il coinvolgimento emotivo di un pubblico con i suoi famosi “bobine”, una combinazione di suono e media che, a sua volta, offre
quantità infinite di contenuti virali.

trend per abbigliamento 2023

High Tide aiuta Symbol a creare un marchio di arredamento pieno di sentimento artigianale

Trend 7: Massimalismo caotico

Il passaggio dalla Gen Y alla Gen Z ha avuto un grande impatto sul design, i millennial erano tutti incentrati sul minimalismo, ma le tendenze del design che definiscono la Gen Z sono pura teoria del caos che incontra il massimalismo.

L’anno scorso ha visto i marchi di tutto lo spettro adottare questo stile di design nelle campagne e nel branding. E quello che vedremo dopo è la versione di questo che reinterpreta la storia visiva, con svolazzi di massimalismo intriso di nostalgia.

trend 2023 grafica web

Eyerland unisce vegani e amanti della carne con una nuova gustosa identità per una startup alimentare

Trend 8: Oltre il rispetto ambientale

Ogni anno, i leader creativi prevedono che la necessità di sostenibilità sarà una grande tendenza nell’anno a venire.

Nel trend graphic design 2023 sembra che ci sia una nuova urgenza e il desiderio di portare a termine soluzioni pratiche piuttosto che il greenwashing.
“Una cosa per cui siamo molto favorevoli alle tendenze nel 2023 è che marchi e designer prendano maggiormente in considerazione la loro esperienza fisica del marchio come parte della loro identità complessiva del marchio”. Con ciò, ci aspettiamo un aumento di materiali e prodotti sostenibili e biodegradabili. Non semplicemente utilizzando materiali riciclati, ma andando oltre e utilizzando alternative di plastica completamente biodegradabili e sicure per l’ambiente.

Comunicazione dinamica 2023

Lo studio di Chicago Span ribattezza la carpa asiatica come “Copi” per aiutare la biodiversità degli Stati Uniti.

Trend 9: mantieni la calma e vai avanti

Ellen Munro di Brand Opus pensa che il desiderio di pace sarà forte nel 2023. “Con così tanti cambiamenti globali e locali negli ultimi anni, le persone cercano un po’ di stabilità.

In questi tempi di incertezza, i marchi cercheranno di crescere l’attrazione emotiva che hanno, mantenendo la fedeltà e offrendo una fonte di continuità.
La crisi del costo della vita ha fatto sì che molti di noi ripensassero alle proprie scelte di vita. Il design funzionale ed efficace dominerà, con meno spazio per le cose frivole. Si continuerà a vedere una tipografia forte e sicura, abbinata a una fotografia onesta e reale.
Ma Ellen prevede che ci sarà anche un rovescio della medaglia. Con scioperi e proteste in aumento, crede che ci sarà anche un’aria ribelle nel design.

prodotti di graphic design 2023

DixonBaxi cattura lo spirito dei veri tifosi di calcio con il rebranding dell’Everton FC

Trend 10: Sospetto di branding

Una delle maggiori sfide che i grafici dovranno affrontare nel 2023, sarà il cinismo pubblico in generale.

Il marchio, già frainteso dal pubblico come grafica insensata da un lato o influenza consumistica maligna dall’altro.
Il design risolve i problemi e il lavoro che svolgiamo può avere un impatto fondamentale, rendendo le esperienze vissute più gustose, più sane e più gratificanti. Il design del marchio e le idee che lo sostengono possono essere la soluzione.

Merchandising trend 2023

La revisione del marchio Ogilvy per la Filarmonica di New York rende omaggio al suo nuovo capitolo

Fonte: Creative Boom

Se vuoi riprogettare il web design del tuo sito, scoprire i trend graphic design 2023 per la tua Azienda, ti metteremo a disposizioni i nostri migliori graphic designer, scopri come contattarci o compila il form:

“Agenzia di Comunicazione di Napoli”


Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

DESIDERI AUMENTARE LA VISIBILITA' DELLA TUA AZIENDA?

No Problem! Richiedi una consulenza presso la tua Azienda! 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

web agency seo marketing-2023 libellula

SEO Marketing nel 2023: gli strumenti e le tecniche da utilizzare per una strategia vincente

Cosa significa fare SEO marketing nel 2023: gli strumenti e le tecniche da utilizzare per una strategia vincente 

La guida di Libellula Lab 4.0 alle nuove tendenze del SEO marketing per l’anno 2023 

La SEO (Search Engine Optimization), così come tutto ciò che troviamo sul web, è in continuo cambiamento ed evoluzione nel presente e nel futuro.
Se pensiamo di trovare costanti sul web, ci sbagliamo di grosso, soprattutto per quanto riguarda il nostro caro algoritmo di Google.
Se con il nostro business online riusciamo a collocarci in una buona posizione utilizzando sapientemente le strategie di SEO Marketing, siamo già a metà dell’opera.  

web agency seo marketing-2023 libellula

Perché è così importante l’ottica SEO?

In molti mostrano il proprio interesse a partecipare alle dinamiche del web, ma trovare il proprio posto e sapere come posizionarsi all’interno della rete è ben più difficile. 

Chi pensa di aprire un e-commerce, un blog o un sito internet, deve tenere in considerazione che sarà circondato da un mare di competitors con cui stare al passo. Le tendenze SEO permettono invece alle aziende di mantenere un buon posizionamento e tenere salda la propria azienda online. Ecco perché includere una strategia SEO nella propria digital strategy è così importante e  quali saranno gli obiettivi da non perdere di vista per fare SEO marketing nel 2023. 

1. Conosci il tuo target 

Conoscere il più possibile l’utente a cui ci rivolgiamo ci permette di avere un buon riscontro sotto tanti punti di vista, e tra questi rientra anche la SEO.  

A chi mi sto rivolgendo? 

Cercare di individuare il target di riferimento ci aiuta.
Tocca capire chi è il nostro cosiddetto “Buyer Persona”, il “cliente tipo”, un prototipo che raffigura il nostro target di riferimento.
Per farlo, possiamo porci alcune semplici domande: 

  • Cosa interessa al mio pubblico?
  • Hanno dei problemi da risolvere? Se si, quali? 
  • Posso individuare quello che hanno in comune? 

Capire le intenzioni del pubblico, rispondere alle loro domande, soddisfare e addirittura anticipare le loro richieste è fondamentale. Se riusciamo ad aiutare gli utenti e a rendere la loro esperienza più semplice, l’algoritmo ci premierà inserendoci più in alto nella SERP (Search Engine Results Pages). Oltre ad avere una lista di parole chiave, bisogna conoscere la finalità delle ricerche del pubblico. 

Come faccio a capire di cosa ha bisogno il mio pubblico? 

Per orientarci nel mondo online abbiamo bisogno di individuare le parole chiave di riferimento. Degli strumenti utili per poterlo fare sono ad esempio seozoom.it o semrush.com. 

Un consiglio utile è quello di non utilizzare parole chiave troppo generiche. Perché? Le keyword specifiche sono molto più semplici da posizionare e convertono di più. 

2.  Ottimizza il tuo contenuto 

Alcune cose non cambiano, come ad esempio il contenuto che deve essere sempre cruciale e corrispondere a determinati criteri. Quali? Semplice. I nostri contenuti dovranno essere comprensibili, accattivanti e allo stesso tempo utili.

Come faccio a creare un contenuto SEO friendly? 

Ecco alcuni elementi che rendono un contenuto SEO friendly: 

  • Presentazioni di servizi 
  • Liste e comunicati stampa 
  • Infografiche 
  • Landing pages per annunci pubblicitari 
  • Url parlanti. Che significa? Sono indirizzi web composti da parole che lo rendono leggibile ( si può fare l’esempio con l’url del nostro sito, LIBELLULA LAB 4.0) 

L’obiettivo è quello di spingere il pubblico a restare sul nostro sito così anche l’algoritmo noterà che il nostro sito è aggiornato con contenuti nuovi e di qualità.

 

Come scelgo il mio argomento? 

Lo strumento che ci viene in aiuto nella scelta dell’argomento da trattare è answerthepublic.com. Questa piattaforma, grazie al supporto di un’intelligenza artificiale, ci permette di avere un report delle principali ricerche effettuate intorno all’argomento che ci interessa. 

 

3. Speak as you EAT 

Il sistema Google EAT, lanciato da Google nel 2015, ruota intorno a tre cardini principali: esperienza, autorità e affidabilità.  

Esperienza 

Il termine esperienza fa riferimento alla professionalità del contenuto all’interno del sito web. 

Autorevolezza 

Con il termine autorevolezza, Google intende la capacità di essere considerati esperti in determinate materie, valutata in base al valore del contenuto e al dominio dei sito.

Affidabilità 

Il concetto di affidabilità è legato alla fiducia attribuita a quel determinato contenuto così come anche al sito nel suo complesso.

Ecco qualche piccolo suggerimento per migliorare l’EAT: 

  • Fai sapere chi sei: crea una pagina “About us
  • Rendi chiaro l’obiettivo del tuo contenuto: vuoi informare, spiegare, convincere o descrivere? Fallo sapere. 
  • Aggiorna i tuoi contenuti con regolarità 
  • Proteggi la tua brand reputation

4. Ricerca vocale e AI

Il 2023 sarà l’anno delle ricerche vocali. In una delle sue conferenze, Google ci ha svelato la sua ultima tecnologia basata sulle ricerche vocali, LaMDA (Language Model for Dialogue Applications), l’intelligenza artificiale progettata per avere una vera e propria conversazione con l’utente. 

Come traduco in termini SEO questi cambiamenti?

La strategia SEO da utilizzare sarà quella di rendere il contenuto molto più simile alla conversazione. Inoltre, anche l’intelligenza artificiale giocherà sempre più un ruolo importante. Per rendere il nostro sito web congeniale all’intelligenza artificiale, bisognerà valutare di investire in strumenti AI che stanno prendendo sempre più piede. Tra questi, Google ha annunciato MUM (Multitask United Model), un’intelligenza capace di interpretare le sensazioni dell’utente e cercare di tradurle in risultati rilevanti. 

Uno strumento utile può essere schema.org che permette di inserire dati e FAQ per facilitare a Google l’interpretazione di testi e contenuti. 

 

5. Video marketing

Una ricerca ha dimostrato che nel futuro gli utenti vorranno più contenuti video. Infatti, i contenuti video risultano essere molto più accattivanti del semplice testo o delle grafiche. 

Perché proprio i video? 

Un video interessante può spingere l’utente a restare sul nostro sito internet per saperne di più. Incorporare un video di alta qualità in un post è un modo sicuro per mantenere gli utenti più a lungo. Scegli questi elementi per un video di qualità: 

  • Miniature accattivanti 
  • Un Title Tag inerente al video 
  • Descrizione del video contestuale con l’inserimento di parole chiave 
  • Aggiungi i tag giusti

6. Ricerca visiva 

La ricerca visiva è un nuovo trend che sta spopolando sul web in cui si utilizzano le immagini al posto delle parole per cercare informazioni. Per poter ottimizzare il sito alla ricerca visiva, bisognerà essere sicuri di aver caricato video e foto di alta qualità con rispettive didascalie in modo da poter essere facilmente rintracciate dal motore di ricerca. 

Cosa aggiungo alle mie immagini? 

  • Tag con le parole chiave principali 
  • Includere EXIF e IPTC. Cosa sono? L’exif (Exchangeable Image File Format) è una specifica che definisce i dati su immagini, suoni e tag utilizzati nelle fotocamere digitali. L’IPTC Photo Metadata Standard è lo standard più ampiamente utilizzato per descrivere le fotografie. Struttura e definisce le proprietà dei metadati.  

7. Featured snippets 

Le “Features Snippets” sono risposte brevi a domande che appaiono nella pagina dei risultati. Sono state progettate per dare agli utenti risposte veloci alle loro richieste. Lo snippet fornisce un pezzo di informazione spingendo al click sul sito per capirne di più. 

Per poter apparire in una delle snippets, bisognerà assicurarsi che il contenuto sia ben scritto e abbia carattere informativo.  

Cosa fare se voglio ottenere un Featured Snippet? 

Se vogliamo provare ad ottenere un featured snippet sarà necessario individuare una domanda diretta da parte dell’utente e fornire una risposta. Secondo gli studi, gli snippet sono attivati da parole chiave long-tail e non sulla singola keyword. Quindi piuttosto che pensare a “Agenzia comunicazione” dovremmo pensare a “Quali agenzie di comunicazione ci sono a Napoli”? 

 

8. Aggiorna e Accelera

La maggior parte delle ricerche vengono effettuate da dispositivi mobili, per cui è indicato un aggiornamento dei siti in versione mobile con una grafica più intuitiva e caricamenti più veloci che ne facilitano l’utilizzo. 

Come fare?

Per ottimizzare la SEO per smartphone e tablet ci sono tre strade diverse: 

  • Responsive Design: il layout si adatta automaticamente alle dimensioni dello schermo 
  • Dynamic serving: un’unica Url su cui si trovano i contenuti da mobile. Il server decide poi il contenuto in base al dispositivo utilizzato dall’utente 
  • Sito mobile separato 

Less is more 

A differenza della SEO per desktop che predilige i contenuti lunghi, la SEO per mobile preferisce articoli brevi, così come anche titoli, Url e meta descrizioni più sintetici e strutturati in paragrafi.
Alle persone sul web non piace aspettare. Se il nostro sito web impiega ore a caricare, forse è il momento di fare qualcosa. Non si tratta solo di una prerogativa degli utenti, ma è un vero e proprio fattore di posizionamento.  

Con l’aggiornamento dei siti in versione mobile ci colleghiamo ad un’altra questione: la velocità del sito web.
Le persone online non vogliono aspettare e se il nostro sito risulta lento nei download, forse è arrivato il momento di fare qualcosa perché la velocità è un vero e proprio fattore di ranking. 

Come fare? 

Ci sono degli accorgimenti da tenere in considerazione se vogliamo velocizzare la nostra pagina: 

  • Elimina ciò che non serve, immagini, video, ma anche all’interno del codice eliminando regole CSS o tag HTML
  • Scegli un tema veloce 
  • Acquista un hosting di qualità 
  • Alleggerisci le immagini 

Ecco un piccolo suggerimento: su pagespeed.web è possibile vedere dove è posizionato il sito e alcuni consigli per renderlo più veloce.

Leggi anche:

Local SEO: come promuovere la tua attività locale su Google

Come apparire sulla prima pagina di Google? Consulenza SEO Napoli

In che modo i social media influiscono sulla SEO?

 

Per migliorare il tuo spazio sul web nel 2023, inizia da ora.
Se hai bisogno di un supporto per pianificare insieme la tua strategia SEO, non esitare a contattarci. 

➤ Se vuoi migliorare il tuo SEO Marketing, parla con i nostri consulenti!

CONTATTO WA LIBELLULA LAB

Richiedi una consulenza gratuita per la tua Azienda, insieme renderemo eccellente il tuo progetto!


Maggiori informazioni sui segreti del SEO Marketing? Compila il Modulo! 👇 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

DESIDERI MIGLIORARE IL SEO MARKETING DELLA TUA AZIENDA?

No Problem! Richiedi una consulenza presso la tua Azienda! 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

e-commerce marketing automation agenzia napoli milano

E-Commerce Marketing Automation

E-Commerce Marketing Automation

Cos’è e quali sono i vari tipi di E-commerce Automation e perché utilizzarli.

MARKETING AUTOMATION 2023

 

L’E-COMMERCE MARKETING AUTOMATION consiste nell’utilizzo di procedimenti che ci assicurano determinati funzionamenti senza dover intervenire volta per volta. Risparmiano tempo, risorse e aumentano la Customer Satisfaction.

In poche parole, fanno il lavoro al posto nostro – ma sempre dopo che lo abbiamo fatto noi.

Se ancora non hai un e-Commerce, forse ti conviene cominciare dalle basi.

Spesso si associa l’e-Commerce Automation a un solo tipo di automazione, cioè la newsletter.

Ma oggi scopriremo che, in realtà, le automazioni sono tante, tantissime, e sono fondamentali per avviare strategie di marketing funzionanti online.

Vediamo insieme i vari tipi di Automazioni da poter inserire nel nostro e-Commerce.

  • Segmentazione One-To-One
  • Prodotti raccomandati dinamici
  • Real Time Marketing
  • Cross-selling e Up-selling Dinamico
  • Recupero carrelli abbandonati
  • Email Marketing Personalizzato
  • Chat Bot e Notifiche Push
  • Web Personalization
  • Geomarketing

 

1.SEGMENTAZIONE ONE-TO-ONE

In questo primo capitolo parleremo della segmentazione one-to-one. 

WEB MARKETING ONLINE

La segmentazione avanzata è la prima delle automazioni, ed è allo stesso tempo alla base di ogni buona attività di automazione.

Grazie a essa, possiamo migliorare il rapporto con ciascun segmento del nostro pubblico, senza trascurare nessuna porzione di esso, neanche chi non ha ancora mai acquistato da noi.

Questa preparazione ci apre le porte a un mondo nuovo di metriche e di dati da comparare e intersecare. Vediamo insieme.

 

  • Perché è utile?

La prima informazione che c’è da sapere è che NESSUNA TECNICA DI MARKETING funzionerà per tutto il nostro pubblico. Il marketing di massa è scomparso, o meglio, in tanti lo fanno ma i risultati percepiti sono estremamente meno notevoli rispetto a chi comprende che ogni singolo utente va differenziato.

  • In base a cosa si dividono i segmenti?

Una volta compreso questo, si possono poi raggruppare in alcuni segmenti definiti basati su:

  • Comportamenti di navigazione
  • Cosa visitano sul sito
  • Interessi
  • Clic
  • Acquisti
  • Dati demografici (CAP, browser, IP e altre informazioni)
  • Cosa distingue i visitatori?

Ciò che distingue i visitatori sono:

  • Le RELAZIONI: Il tempo di visita, la quantità di visite, la regolarità degli acquisti: questo determina in che modo gli utenti sono IN RELAZIONE con te
  • La MOTIVAZIONE dell’acquisto, sia in termini d’indecisione sull’acquisto, sia d’intento della ricerca. Qualche visitatore potrebbe infatti star solo raccogliendo informazioni per un eventuale acquisto futuro.
  • Gli INTERESSI: Ogni utente è infatti interessato a una categoria differente.

Hai visto per quante cose si differenziano gli utenti?

È per questo che per ognuno di loro c’è bisogno d’impostare l’attività di marketing in maniera diversa, ed è per questo che l’automazione non può essere sempre la stessa.

 

2. Prodotti Raccomandati Dinamici

La prima reale categoria di automazioni a cui siamo tutti soggetti è quella dei prodotti raccomandati dinamici.
Ogni volta che si apre lo store di Amazon ci pare di sentirci capiti, accolti, come se, entrando nel nostro negozio preferito, non avessimo bisogno di fare più di due passi per trovare già tutto ciò di cui abbiamo bisogno. 

  • Ma perché avviene questo?

Rispetto a tanti altri e-commerce, dove i primi prodotti che ci vengono mostrati sono quelli scelti dai venditori e che abbracciano le esigenze e i desideri di questi ultimi, sul Gigante Amazon sono presenti in homepage diversi prodotti profilati per noi, tutti in qualche modo interessanti o comunque vicini ai nostri precedenti acquisti e ricerche.

AMAZON STORE MARKETING

  • Cosa serve per le raccomandazioni dinamiche?

Ancora una volta, l’attenzione alla profilazione del cliente è fondamentale.

Per fortuna a oggi i prodotti raccomandati dinamici sono facilmente integrabili grazie alla maggior parte dei software di Marketing Automation per e-Commerce.

Spesso vengono utilizzati senza un criterio e senza differenziazione; invece per ogni pagina, segmento e settore è necessario utilizzare strategie e algoritmi differenti: non è sufficiente attivarli e affidarsi a software.

3. REAL TIME MARKETING

Il Real Time Marketing ci permette d’intercettare l’utente nel momento in cui è sul nostro sito per fare comunicazioni e attività in tempo reale, come Up-sell e Cross-Sell sulla base dei suoi comportamenti.

Se è un nuovo utente, grazie al RTM possiamo richiedere la mail per l’iscrizione alla newsletter, proporre un prodotto correlato al suo ultimo acquisto, offrire dei codici coupon e molto altro.

 Vediamo insieme le automazioni di Real Time Marketing.

4. CROSS SELLING E UP SELLING DINAMICO 

CROSS SELLING MARKETING

L’Up-Selling e il Cross-Selling sono automazioni estremamente interessanti per l’aumento non solo degli acquisti, ma anche dello scontrino medio dei clienti.

  • Cosa significa fare Cross-selling?

Fare Cross-selling significa proporre al cliente un prodotto o un servizio complementare a ciò a cui il cliente è interessato o che è in procinto di acquistare.
Il cross-selling è molto utile in quanto aumenta non solo il profitto, ma anche la soddisfazione del cliente relativa all’esperienza di acquisto.

  • E l’Up-selling?

L’Up-selling invece, mira a convincere l’utente a sostituire il prodotto verso cui ha mostrato interesse con uno simile ma più costoso.
Si possono impostare queste attività in maniera dinamica tramite il Marketing Automation segmentandolo su diversi tipi di utenti o di prodotti.

 

5. RECUPERO CARRELLI ABBANDONATI

Il Recupero Carrelli Abbandonati è un’automazione legata alla mail marketing che esiste da tanti anni. 

Molti utenti abbandonano il sito dopo aver aggiunto il prodotto al carrello.

Grazie a una buona strategia personalizzata di e-mail marketing, potremmo riuscire a recuperare questi carrelli fino al 30%, servendoci anche di qualche principio Cialdiniano che richiama alla scarsità del prodotto.

CARELLI ABBANDONATI ECOMMERCE

6. EMAIL MARKETING PERSONALIZZATO E DINAMICO

Spedire la stessa mail a tutti gli utenti non funziona.
Questa è la dura verità.

Gli utenti hanno diversi interessi. Se invii la stessa mail a tutti, molti non saranno in target con quello che gli stai offrendo.

             NEWS ECOMMERCE

Con la mail one-to-one ci assicuriamo che il Target e l’Obiettivo siano sulla stessa linea d’onda.

Esempio:

TARGETING: proprietari di e-Commerce interessati alla crescita della loro attività
QUANDO: 1 volta al mese
OBIETTIVO: far sì che si affidino alla competenza del Team Libellula per il loro e-Commerce

Solo allineando il Targeting all’Obiettivo possiamo far sì che aumentino la rilevanza e i tassi di conversione delle nostre Newsletter, fino anche al +15%.

  • Come si possono leggere correttamente i risultati dell’email marketing?

I risultati riguardanti una buona Newsletter non si leggono solo in termini di fatturato, ma di fidelizzazione dei clienti che, proprio come nell’esempio di Amazon citato prima, si sentono letti e compresi grazie a un’offerta dedicata esclusivamente ai loro interessi.

Così diminuisce anche il tasso di disiscrizione.

Tra le maggiori piattaforme di Email Marketing Automation possiamo citare MailChimp, MailUp e SendinBlue

7. CHAT BOT E NOTIFICHE PUSH

 

Lì dove non arriva la newsletter, arrivano le ChatBot e le Notifiche Push. Come ben saprai, le tue mail promozionali vengono generalmente aperte solo dal 30-40% degli utenti in target. Attraverso questi mezzi, avrai modo di raggiungere molti altri utenti e aumentare le tue probabilità di svolgere lead generation.

 

8. WEB PERSONALIZATION

Sapevi che ogni visitatore può visualizzare un sito web apparentemente differente? Grazie alla web Personalization possiamo modificare grafiche, contenuti, offerte, TUTTO in base alle diverse tipologie di segmenti e di utenti rendendo il tuo marketing altamente rilevante e profittevole.

 

9. GEOMARKETING 

  • A cosa ci serve il Geomarketing?

Questa automazione apre le porte a una moltitudine di attività geo localizzate, come la promozione dei punti vendita, o annunci legati ai visitatori esteri (come la possibilità di spedizioni internazionali) e molto altro.

 

Siamo arrivati alla fine di questo viaggio nel mondo dell’e-Commerce Automation, anche se ci sarebbe ancora tanto da dire.

Ciò che però ci teniamo a ricordare è che lo strumento è sempre uno strumento: per renderlo efficace bisogna utilizzare una strategia. Senza strategia, lo strumento non produrrà mai nulla.

 

 

➤ Se vuoi migliorare le Automation presenti sul tuo sito web, parla con i nostri consulenti!

CONTATTO WA LIBELLULA LAB

Richiedi una consulenza gratuita per la tua Azienda, insieme renderemo eccellente il tuo progetto!


Maggiori informazioni sui segreti dell'e-Commerce Marketing Automation? Compila il Modulo! 👇 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

DESIDERI IMPLEMENTARE LE MARKETING AUTOMATION SUL TUO E-COMMERCE?

No Problem! Richiedi una consulenza presso la tua Azienda! 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

link building sito web

Link Building cos'è e come funziona

Link Building cos’è e quali sono le migliori strategie SEO 

Link Building cos’è e come funziona.

La LINK BUILDING è una tecnica che viene utilizzata dagli esperti SEO e delle migliori web agency per  aumentare il numero e la qualità dei link in ingresso verso un sito web.

La link building aiuta notevolmente sia ad incrementare il “valore” e la “popolarità” di un sito o un ecommerce che il posizionamento su Google delle pagine e sezioni di quel dominio.

In questa guida completa, che i nostri Digital Marketing Strategist hanno scritto per te, imparerai come creare Backlink autorevoli per il tuo sito web ed impostare la strategia infallibile di Link Building per generare traffico illimitato su Google

 

1. Fondamenti di link building:

In questo capitolo risponderemo alla domanda: “Cos’è il Link Building?”. Mostreremo anche perché la creazione di link è cosi importante per la SEO
Iniziamo.

 

-Che cos’è la creazione di link di qualità?

Link Building cos’è e come funziona: la costruzione di link è la pratica di creare collegamenti ipertestuali unidirezionali (noti anche come “backlink”) a un sito Web con l’obiettivo di migliorare la visibilità sui motori di ricerca. Le strategie di costruzione di link comuni includono il marketing dei contenuti, la creazione di strumenti utili, la diffusione della posta elettronica, la creazione di link interrotti e le pubbliche relazioni.

 

-Perché i link sono così importanti?

Per capirlo, bisogna salire sulla tua Delorean e tornare ai giorni precedenti a Google di Internet.
In passato, i motori di ricerca come Yahoo! e Alta Vista erano i giocatori dominanti e hanno classificato i risultati di ricerca al 100% in base al contenuto di una pagina web.

Google ha cambiato le regole del gioco: 

Il famoso algoritmo PageRank di Google invece di analizzare semplicemente il contenuto di una pagina, esamina quante persone si sono collegate a quella pagina, da dove e chi sono.

link building google

Quasi 20 anni dopo, i link sono per Google ancora il modo migliore per determinare la qualità di una pagina web. Ecco perché i backlink rimangono il segnale di posizionamento più importante di Google.
Detto questo, grazie ad aggiornamenti come Google Penguin, Google ora si concentra sulla qualità dei link (non solo sulla quantità).

Ti starai chiedendo: Che cos’è esattamente un collegamento di alta qualità? E come li costruisco?
Ecco la risposta:

2. Come trovare link di alta qualità?

Ecco come identificare i collegamenti web che vale davvero la pena costruire

ricerca backlink di qualità

Prima di addentrarci nelle strategie di costruzione dei link passo dopo passo, è importante sapere cosa rende un link buono (o cattivo).
In questo modo, puoi concentrarti sulla creazione di collegamenti che miglioreranno effettivamente il tuo posizionamento su Google .
Gli aspetti fondamentali da tener presente per il successo di una strategia di link building sono:

 

– Autorità della pagina:

La pagina che ti collega a te è una potenza di PageRank?
Se è così, quel collegamento avrà un GRANDE impatto sulle tue classifiche.

In effetti, da anni di test, l’autorità della pagina che rimanda a te conta più di qualsiasi altro fattore.
Questo perché i collegamenti da pagine autorevoli conferiscono maggiore autorità (nota anche come PageRank) al tuo sito.

back link per google

(Nota: sebbene Google non condivida pubblicamente le informazioni sul PageRank, le utilizza comunque come base del suo algoritmo .)
Puoi facilmente controllare un indicatore proxy di PageRank (“PageRating”) usando Semrush .
Basta inserire un URL in Semrush e controllare il suo “Punteggio di autorità della pagina”.

 

– Autorità del Sito:

La qualità di un collegamento è determinata anche dall’autorità a livello di sito di un dominio .
In generale, un collegamento da un sito come NYTimes.com avrà un impatto MOLTO maggiore di un collegamento da un blogger senza nome.
Sebbene questi collegamenti siano difficili da ottenere, ne vale la pena.
Ancora una volta, Semrush torna utile qui. Inserisci l’URL di una radice del sito nello strumento e controlla il suo “Punteggio di autorità“.

link semrush back link

– Rilevanza del sito:

Quando si tratta di collegamenti, l’autorità di un sito è importante. Ma anche la rilevanza di quel sito conta.
Ad esempio, supponiamo che tu gestisca un sito Web su The Paleo Diet ed ottieni un link da un sito autorevole… sui monocicli.
Conterà ancora quel collegamento?

Secondo un’intervista di un ex Googler, non proprio. Questo ingegnere di Google afferma che: … ottenere un link da una pagina di PageRank alto era sempre prezioso, oggi è più importante la rilevanza del tema del sito rispetto alla tua, la rilevanza è il nuovo PageRank.”
In generale, bisogna ottenere collegamenti da siti autorevoli ma sempre strettamente correlati al tuo sito e alle relative parole chiave ed anchor text.

 

– Posizione del collegamento sulla pagina:

Il tuo link è incorporato in un contenuto? 

posizionamento pagina su google

…o è sepolto nel piè di pagina di una pagina?

back link nel footer

E’ appurato che la posizione del tuo link su una pagina è importante.
In particolare, i collegamenti nascosti nei piè di pagina e nelle barre laterali non valgono tanto i footer quanto i collegamenti trovati nel mezzo del contenuto del corpo di una pagina.
Quindi è di vitale importanza che che i tuoi link appaiano sempre all’interno del corpo principale di una pagina web.

Il collegamento è posizionato in modo editoriale?

Indipendentemente da dove appare il tuo link su una pagina, dovresti chiederti: “Questo collegamento è stato inserito editorialmente?”.
In altre parole, qualcuno ti ha linkato perché pensava che il tuo sito fosse fantastico? Se è così, questo è un link editoriale.
Oppure hai creato un profilo su un sito a caso e hai inserito un link? Non è un collegamento editoriale.
Come ci si potrebbe aspettare, Google attribuisce MOLTO più peso ai link inseriti nella redazione .

ATTENZIONE, Google dice:

“… la creazione di collegamenti che non sono stati inseriti in modo editoriale o garantiti dal proprietario del sito su una pagina, altrimenti noti come collegamenti innaturali, può essere considerata una violazione delle nostre linee guida.”

 

– Collega testo di ancoraggio:

L’ Anchor text è la sezione di testo cliccabile di un collegamento. Google utilizza l’anchor text come segnale di ranking.

paleo back link
Ad esempio, supponiamo che tu riceva un link al tuo sito con anchor text: “dolci paleo”. 
Google vede quel testo di ancoraggio e dice: “Hmmm. Quel sito utilizzava l’anchor text: “dolci paleo”. La pagina a cui si stanno collegando deve riguardare i “dolci paleo”.
Ovviamente, come qualsiasi cosa in SEO, l’anchor text ricco di parole chiave è stato abusato. Oggi, la creazione di molti link di anchor text a corrispondenza esatta è considerata spam.

Ecco un esempio di cosa sto parlando:

paleo rilevanza del testo

In breve, non consiglio di creare collegamenti con anchor text ricco di parole chiave.
Ma se ottieni un collegamento con la tua parola chiave nell’anchor text, è tempo di festeggiare.

 

– Collega co-occorrenze

Le ricorrenze sono le parole e le frasi che appaiono intorno al tuo link.
Google probabilmente utilizza le co-occorrenze come “testo di ancoraggio per bambini”.

struttura pagina per backlink

Questo ha senso se ci pensi: Il testo intorno al tuo link fornisce anche indizi su cosa tratta la tua pagina

 

– Il link è da un guest post?

Ecco alcune bandiere rosse che possono rendere spam la pubblicazione di guest post:

  • Qualcuno è pagato per pubblicare il post
  • Il post contiene il testo di ancoraggio della corrispondenza esatta
  • Il sito esiste esclusivamente per pubblicare i post degli ospiti
  • Il sito non è correlato al tuo

Ma cosa succede se pubblichi un post da ospite strabiliante su un sito autorevole e pertinente? Nella mia esperienza, quel link può aiutarti a classificarti.

Nofollow vs. Segui:

rel=”nofollow” è un tag aggiunto a un collegamento che dice ai motori di ricerca: “Non considerare questo collegamento come un’approvazione.”.
Ovviamente, quando si tratta di SEO, vuoi ottenere collegamenti normali e “dofollow” quando possibile.
Ora che puoi sapere come misurare la qualità di un link, è il momento di iniziare a costruirli.

 

3. Come ottenere collegamenti di qualità con il Content Marketing

La semplice pubblicazione di contenuti non ti farà ottenere alcun collegamento.

Non è un segreto che il contenuto sia la chiave che sblocca incredibili backlink. A quanto pare, alcuni tipi di contenuti funzionano meglio per la creazione di link. Ed ecco i 4 tipi di contenuti che tendono a generare più link:

3.1 RISORSE VIVE:

  1. immagini
  2. Diagrammi
  3. Infografica
  4. Grafici e altri contenuti visivi

Perché funziona:

Gli elementi visivi sono super facili da collegare. Ad esempio, quando pubblichi un grafico sul tuo sito, ricevi un collegamento ogni volta che qualcuno condivide quel grafico sul proprio sito. Questa potente relazione “condividi la mia immagine e collegami a me quando lo fai” semplicemente non funziona per i contenuti basati su testo.

 

3.2 ELENCA I POST:

Cos’è: Un elenco numerato di suggerimenti, tecniche, ragioni, miti… o qualsiasi cosa.

Perché funziona: I post dell’elenco racchiudono una tonnellata di valore in pezzi digeribili e delle dimensioni di un morso.
Infatti, quando BuzzSumo ha analizzato 1 milione di articoli , ha scoperto che i post degli elenchi generavano più backlink rispetto ad altri formati di contenuto… superando i quiz, i video e persino le infografiche.

 

3.3 RICERCA DATI ORGANICI:

Cos’è: Contenuti che rivelano nuovi dati da studi di settore, sondaggi o ricerche originali.

Perché funziona: Statistiche e dati sono altamente collegabili. Quando qualcuno cita i tuoi dati, si collega a te. Questi collegamenti si sommano RAPIDAMENTE.

 

3.4 GUIDE DEFINITIVE APPROFONDITE:

Cos’è: Una risorsa completa che copre tutto ciò che c’è da sapere su un determinato argomento (e poi alcuni).

Perché funziona: Le guide Ultimate racchiudono una quantità folle di informazioni in un unico posto. Questo rende la tua guida LA risorsa di riferimento per quell’argomento.

 

4. Come creare collegamenti potenti con la diffusione dell’e-mail

Se vuoi creare collegamenti white hat devi utilizzare la sensibilizzazione e-mail.
La domanda è: Come puoi contattare blogger e giornalisti senza finire nella loro cartella spam?

4.1 Trova “Linker probabili”

Come suggerisce il nome, i Likely Linker sono persone che probabilmente si collegano a te. Ti mostrerò un sacco di tecniche per trovare i Likely Linker nel Capitolo 6. Ma per ora, usiamo una semplice strategia per identificarli: reverse engineering .
Innanzitutto, cerca la tua parola chiave di destinazione in Google.

RICERCA GOOGLE

Prendi l’URL del primo risultato e inseriscilo in uno strumento di analisi dei collegamenti (in questo esempio sto usando Semrush).
Quindi, premi “Backlink Analytics” nella barra laterale e poi “Backlink”:

BACKLINKS SEMRUSH

I siti elencati qui sono tutti Likely Linker.

BACKLINKS ELENCO SEMRUSH

4.2 Trova il loro indirizzo email

Ora che hai trovato un Likely Linker, è il momento di cercare il suo indirizzo email.
Suggerimento per professionisti: usa il modulo di contatto di un sito solo come ultima risorsa. È un buco nero.
Ecco come: Usa Hunter.io
Hunter.io è perfetto per raggiungere piccoli siti e blog di una sola persona. Basta inserire un sito nello strumento… 

HUNTER

… e ti mostrerà tutti gli indirizzi email associati a quel dominio:

RISULTATI BACKLINKS

Ma cosa succede se vuoi raggiungere un sito enorme?
Pettinare questa lista sarà una seccatura. 
Ecco perché, in questi casi, consiglio VoilaNorbert.

Voilà Norberto: Invece di inserire un URL, con VoilaNorbert.com inserisci il nome di una persona e il dominio in cui lavora.

In questo modo stai contattando la persona che può effettivamente aggiungere il tuo link alla sua pagina. E ti mostrerà l’indirizzo email di quella persona specifica.

 

4.2 Invia loro uno script (personalizzato).

Se vuoi aumentare la portata, dovrai utilizzare gli script. Il trucco è fare in modo che il tuo script non assomigli a uno script (ne parleremo più avanti nel passaggio successivo).

Ma ora, ecco un esempio di uno dei miei script di posta elettronica più performanti:

Ciao [Nome] ,
Stavo cercando contenuti su [Argomento] oggi, quando mi sono imbattuto nel tuo articolo: [Titolo articolo] .
Roba buona! Ho particolarmente apprezzato [Qualcosa di specifico dal loro articolo] .
Inoltre, ho appena pubblicato una nuova guida su [Your Topic] : [URL] .
Come qualcuno che scrive di [Topic] , ho pensato che ti sarebbe piaciuto.

La mia guida potrebbe anche essere una bella aggiunta alla tua pagina.
Ad ogni modo, continua il fantastico lavoro con [Sito web] !

A presto,
[il tuo nome]

Nota come lo script consente MOLTA personalizzazione senza un grande sforzo.

 

 

5. The Skinny On Black Hat Link Building

Sanzioni e linee guida Google per Backlinks

La creazione di link black hat è abbastanza facile da individuare: se i link vanno contro le linee guida per i webmaster di Google , probabilmente sono black hat. Ciò significa che dovresti evitare del tutto la creazione di link black hat? È una scelta che solo tu puoi fare. Personalmente non consiglio la costruzione di link black hat (il rischio non si avvicina a giustificare la ricompensa). Ma dipende da te.
Detto questo, che tu sia un SEO white hat o black hat, devi conoscere le sanzioni che Google infligge.

Quindi analizziamoli brevemente:

  • Sanzione Google Penguin

Cos’è: Una sanzione algoritmica che prende di mira specificamente i siti che utilizzano tecniche di creazione di link di spam (come la pubblicazione di ospiti loschi e lo spam di commenti sul blog).

Come evitarlo: Costruisci solo collegamenti white hat. Ci sono dati che mostrano che puoi schivare Penguin riducendo al minimo il testo di ancoraggio della corrispondenza esatta (dico che il testo di ancoraggio fa parte della storia… ma è più una questione di fiducia ). Detto questo, il modo più semplice per evitare Penguin è evitare collegamenti ombreggiati (indipendentemente dal testo di ancoraggio).

  • Penalità manuale/Link innaturali

Cos’è: Una sanzione manuale da parte di qualcuno di Google. A differenza di Penguin, Google ti invierà un messaggio tramite la Google Search Console :

Come evitarlo: Nessuno al di fuori di Google sa come i siti vengono presi di mira per le sanzioni manuali. La mia opinione è che un algoritmo individua un sito Web che potenzialmente sta giocando con il sistema. E inviano quel sito a qualcuno di Google per una revisione manuale. Quindi il modo migliore per evitare una sanzione manuale è avere un profilo di collegamento perfettamente pulito.

Inoltre, a differenza di Penguin, puoi recuperare da una sanzione manuale rinnegando i link e presentando una richiesta di riconsiderazione .

 

6. Le tre strategie di costruzione link preferite (tutorial passo dopo passo)

Ecco 3 strategie testate in battaglia per creare molti backlink di livello mondiale

Prima di tutto: cosa sono le pagine di risorse?
Le pagine delle risorse sono pagine che rimandano a fantastici contenuti su un determinato argomento.

Poiché queste pagine esistono al solo scopo di creare collegamenti , sono obiettivi PERFETTI per la creazione di collegamenti.

Con questo, ecco il processo passo-passo:

Trova pagine di risorse

Usa queste stringhe di ricerca in Google. Sono progettati specificamente per portare alla luce pagine di risorse:

  • “Parola chiave” + inurl:link
  • “Parola chiave” + “risorse utili”
  • “Parola chiave” + “risorse utili”
  • “Parola chiave” + “link utili”

Ridimensiona la pagina

Ecco dove (rapidamente) rispondi alla domanda:
“Un collegamento da questa pagina vale lo sforzo?”.
(Suggerimento: usa i suggerimenti del Capitolo 2 per rendere questo passaggio un gioco da ragazzi)

Trova il contenuto “Best Fit”.

I tuoi contenuti possono essere i migliori al mondo……ma se non è adatto a quella pagina di risorse non otterrai nessun collegamento.

Quindi, per questo passaggio, trova contenuti sul tuo sito che si adattino a quella pagina di risorse come un guanto.

Invia questo script testato

Ecco lo script che consiglio:

Oggetto: Domanda su [loro sito web]

Ciao [Nome] ,
Stamattina stavo cercando su Google contenuti su [Argomento] , quando mi sono imbattuto nella tua eccellente pagina delle risorse: [URL] .
Volevo solo dire che la tua pagina mi ha aiutato moltissimo. Non avrei mai trovato la [risorsa a cui si collegano] senza di essa.
È divertente: ho recentemente pubblicato una guida su [Topic] il mese scorso. È [Breve descrizione] .

Eccolo nel caso in cui desideri verificarlo: [URL] .
Inoltre, la mia guida potrebbe essere una bella aggiunta alla tua pagina.
Ad ogni modo, grazie per aver messo insieme il tuo elenco di risorse. e buona giornata!

A presto,
[il tuo nome]

Suggerimento professionale: come tutti gli script di sensibilizzazione, assicurati di personalizzare questo script il più possibile. È possibile utilizzare uno script purché non assomigli a uno script.

 

Link Building Interrotti

Broken Link Building è una delle strategie di link building preferite in assoluto.

Come mai? Invece di chiedere direttamente i link, con Broken Link Building, aggiungi valore al sito web di qualcuno .

Ecco come farlo:

  • Installa Controlla i miei collegamenti o LinkMiner

Entrambi questi strumenti trovano rapidamente collegamenti interrotti su qualsiasi pagina (dal browser Chrome).

  • Trova pagine con molti link in uscita

Più link ha una pagina, più è probabile che uno di essi venga interrotto. Le pagine delle risorse funzionano alla grande qui. Quindi sentiti libero di utilizzare le stringhe di ricerca sopra per visualizzare le pagine delle risorse.

  • Verifica la presenza di collegamenti interrotti

Qui è dove esegui l’estensione che hai installato nel primo passaggio.

 

  • Invia un’e-mail al proprietario del sito sul loro collegamento interrotto

Infine, lascia che la persona che gestisce quella pagina indichi il suo collegamento (oi collegamenti) non funzionanti… e presenti il contenuto del tuo sito in sostituzione.

Ecco lo script che consiglio:

Oggetto: Problema con [il nome del sito]

Ciao [Nome] , Stai ancora aggiornando il tuo sito?

Stavo cercando contenuti su [Argomento] quando mi sono imbattuto nella tua eccellente pagina: [Titolo pagina o URL] .
Tuttavia, ho notato che alcuni collegamenti sembravano non funzionare:

[URL di collegamenti interrotti]
Inoltre, ho recentemente pubblicato [Brief Content Pitch].
Potrebbe essere un buon sostituto per [Segnala un collegamento interrotto specifico] .

 

 

➤ Se vuoi ottenere una campagna completa di LINK BUILDING per il tuo sito, parla con i nostri consulenti!

CONTATTO WA LIBELLULA LAB

Richiedi una consulenza gratuita per la tua Azienda, insieme renderemo eccellente il tuo progetto!


Maggiori informazioni sui segreti della Link Building cos'è e come funziona? Compila il Modulo! 👇 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

DESIDERI REALIZZARE LA TUA PRIMA CAMPAGNA LINK BUILDING?

No Problem! Richiedi una consulenza presso la tua Azienda! 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

TikTok for Business web-agency-libellula

Come creare lead e clienti con TIKTOK

Come creare lead e clienti con TikTok

LIBELLULA LAB 4.0 ti porta nel magico mondo di TikTok: il social network del momento con milioni di utenti attivi in tutto il mondo.

TikTok for Business web agency libellula

Non ci sono dubbi che attualmente è uno dei canali preferiti e migliori per poter pubblicizzare la propria azienda.
Se un tempo TikTok era fucina di un target più giovane adesso non è più così visto che l’età media di chi usufruisce della piattaforma sta aumentando.

Come creare lead e clienti con TIKTOK.
Che tu abbia una piccola o grande azienda usare TikTok come strumento di marketing è la cosa giusta da fare. C’è in tal senso una interessante novità per chi intende creare lead con TikTok.
Da circa un annetto infatti il social permette di acquisire e generare contatti interessati sfruttando il traffico del social cinese.

Questo è avvenuto tramite l’introduzione del cosiddetto “first party” di cui vedremo più avanti il funzionamento.
Prima di analizzare gli strumenti di lead generation che mette a disposizione TikTok è utile soffermarci cosa serve affinché questa si traduca in una buona strategia.

Occorre infatti innanzitutto pianificare una lista di temi e chiavi di ricerca in target con il pubblico che vogliamo raggiungere.
Fatto ciò dobbiamo cercare di attirare i potenziali clienti a lasciare i propri contatti per avere maggiori informazioni o ricevere qualcosa di gratuito in cambio.

In questo modo riscaldiamo il pubblico dando una sensazione di sicurezza e affidabilità per poi cercare di convertire con la vendita.

Come creare lead e clienti con TIKTOK

Come creare lead con TikTok

Detto questo, con TikTok è possibile ottenere lead di potenziali clienti in modo molto semplice ed efficace grazie al cosiddetto “first party”. In pochi semplici passi sarà possibile per le aziende interagire con i clienti.

Per gli utenti compilare il form sarà relativamente semplice grazie anche alla compilazione automatica. Lato azienda ci sarà anche la possibilità di personalizzare eventuali messaggi.

Tutto questo lo si effettua dalla sezione business di TikTok a cui possono accedere tutte le aziende ed iniziare a pubblicizzare la propria attività o prodotti con gli strumenti di marketing messi a disposizione.
Le aziende che hanno scelto di portare il proprio business su TikTok sanno quanto sia importante comunicare al proprio target in modo originale.

Il Social offre, infatti, numerose soluzioni per accrescere la tua brand awareness tra gli utenti. Per questi motivi, oggi vogliamo introdurti la nuova opportunità messa a disposizione da TikTok, per un marketing aziendale di successo: parliamo di Lead Generation su TikTok.
Vediamo di cosa si tratta. 

Come fare marketing su TikTok

Se per un personaggio pubblico la strategia migliore è quella di fare leva sulla propria notorietà, per le aziende non vale la stessa regola.

Se vuoi farti conoscere dal grande pubblico, sarà importante puntare sulle strategie e sui tool utili a generare quanto più traffico possibile. L’obiettivo è quello di catturare l’attenzione dell’audience, scoprire cosa piace al tuo target e aumentare significativamente l’impatto sui tuoi ricavi.

L’advertising è sicuramente uno degli strumenti più efficaci a far crescere rapidamente il tuo marchio e creare lead e clienti con TIKTOK.

Ora che TikTok ha compreso il ruolo di rilievo che le aziende ricoprono per la community, il Social sta progressivamente aggiungendo nuove funzioni sulla piattaforma di TikTok for Business. Una di queste è Lead Generation che aiuta le aziende a raggiungere i clienti e a promuovere la loro conversione.
Ma andiamo per ordine.

 

Cos’è TikTok for Business?

Era il 25 giugno del 2020 quando Tiktok Italia annunciava l’uscita di TikTok for Business. La piattaforma è interamente dedicata al business aziendale e offre tutte le soluzioni di marketing utili ai brand. Con TikTok for Business puoi fare uso degli strumenti messi a disposizione per creare storytelling originali in grado di raccontare i prodotti in maniera alternativa e catturare così l’attenzione del target.
Una delle nuove funzioni che potrai attivare sulla piattaforma riguarda, ad esempio, la raccolta di tutti i dati necessari a conoscere gli interessi del tuo potenziale cliente.

 

Cos’è la Lead Generation ?

La Lead Generation non è altro che uno strumento messo al servizio dei brand, orientato alla raccolta dei dati di prima parte – ovvero quelli di valore, qualitativi anziché quantitativi. Vuole essere un aiuto per le aziende che intendono accrescere il proprio business in modo organico.

Questo strumento ti permette, infatti, di entrare in contatto con il tuo target, raccogliere le sue informazioni e monitorare i suoi interessi. I dati inseriti potranno, poi, essere visualizzati solo dall’inserzionista. Una volta creato il touchpoint con il tuo utente, non ti resterà che puntare al suo consolidamento e quindi convertirlo in cliente.

 

Come funziona la Lead Generation?

Lead Generation è la soluzione perfetta per chiunque voglia connettersi ai propri clienti e conoscerli meglio. Lo strumento permette di somministrare agli utenti dei form personalizzati, di ottenere le loro informazioni e di capire a quali prodotti o servizi sono più interessati.

Ogni volta che l’utente cliccherà sulla Call to Action del tuo annuncio visualizzerà un modulo istantaneo in cui potrà condividere le informazioni di contatto, rispondere alle tue domande o fissare un appuntamento. Porre le domande giuste ti consentirà di raccogliere quanti più dati utili alla tua attività. Infatti, in base ai risultati che otterrai, potrai rimodulare le tue strategie di marketing su misura del cliente. Una volta che avrai appreso i gusti della community, indirizzare gli annunci più funzionali ai potenziali consumatori sarà un gioco da ragazzi!
O quasi…

 

Come creare un annuncio su TikTok Ads Manager

TikTok Ads Manager è lo strumento che ti permette di creare e gestire le tue inserzioni in modo semplice.

tiktok video aziende

Vediamo insieme quali sono i primi passi per creare un annuncio di successo su TikTok:

  • Stabilisci gli obiettivi che vuoi raggiungere con la tua campagna.
  • Valuta quale potrebbe essere il tuo “Dream target”. Scegliere la platea giusta a cui parlare renderà la tua inserzione più efficace.
  • Imposta il tuo budget giornaliero. Ricorda che potrai modificare l’importo o sospendere la campagna in qualsiasi momento.
  • Inizia a creare i tuoi video di TikTok!

Una volta realizzato il tuo annuncio, non ti resterà che pubblicarlo e monitorarne i risultati. Analizzare le prestazioni della tua TikTok Ads ti permetterà di ottimizzare il suo rendimento e finalmente creare lead e clienti con TIKTOK.

 

Perché avviare una campagna su TikTok

Come in ogni valutazione strategica di marketing è importante saper valutare se i tuoi obiettivi di business sono compatibili con lo strumento di comunicazione di cui hai scelto di servirti.

Fare TikTok Marketing non è semplice, eppure TikTok resta la scelta più valida per avviare la tua attività di marketing. La piattaforma, infatti, è aperta alla pubblicità da poco tempo, il che significa che non ha ancora raggiunto lo stesso grado di saturazione di qualsiasi altro Social. Questo porta ad un’unica soluzione: troverai una minore concorrenza e avrai più possibilità di successo.

 

 

➤ Se vuoi ottenere campagne TikTok mirate e generare Lead illimitate?
Parla con i nostri consulenti TikTok(er)!

CONTATTO WA LIBELLULA LAB

Richiedi una consulenza gratuita per la tua Azienda, insieme renderemo eccellente il tuo progetto!


Maggiori informazioni su come impostare una corretta CAMPAGNA TIKTOK? Compila di Modulo! 👇 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

DESIDERI REALIZZARE LA TUA PRIMA CAMPAGNA SU TikTok?

No Problem! Richiedi una consulenza presso la tua Azienda! 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

ricerca web agency napoli

Google Ads Update 2023: cos’è e come funziona?

GOOGLE ADS UPDATE 2022: Cos’è e come funziona?

LIBELLULA LAB 4.0 ti spiega trucchi e segreti di Google Ads, il migliore strumento da utilizzare per aumentare vendite e visibilità della tua Azienda in meno di 30 giorni!

ricerca web agency google ads

Parlare di Google Ads, significa capire cosa sia effettivamente Google, sia come motore di ricerca che come strumento fondamentale di business online per le Aziende.

Google è il motore di ricerca più diffuso ed utilizzato al mondo che consente agli utenti di reperire informazioni in tempo reale garantendo l’esattezza dei risultati e la qualità dei contenuti tramite il suo sofisticato algoritmo.

Google Trends che cosa è

I dati estrapolati da Google Trends:

Un italiano su due effettua ricerche mirate su Google prima di effettuare un acquisto di qualsiasi tipo.

Questa semplice frase, oltre a farci capire il motivo per cui è nato Google Ads, ci dà un’informazione molto importante: se siamo un’azienda, che vende un prodotto o un servizio (o semplicemente desideriamo acquisire potenziali clienti), è di vitale importanza essere primi su Google (scavalcando la concorrenza che utilizza le stesse nostre parole chiavi nel medesimo mercato).

Google Ads è lo strumento per creare e pianificare campagne di advertising su Google e sui siti partner, sia per campagne sulla rete di ricerca con il proprio sito web che sulle piattaforme di contenuti audiovisivi come YouTube.

Capisci bene il perché chiunque abbia un sito web e vuole vendere, deve sfruttare al massimo Google Ads.

 

Annunci Google Ads:

Hai presente tutti quei risultati che compaiono ai primi posti di una qualsiasi ricerca su Google e riportano la scritta Annuncio prima del nome del sito? Di solito si tratta dei primi 4/6 risultati che sceglieranno i potenziali clienti.

annunci google ads

Questi sono gli annunci Google Ads.
Il primo passo da fare è quello di individuare le parole chiave inerenti alla tua attività o al tuo settore di appartenenza.

E’ fondamentale puntare su keywords giuste ma non troppo banali, per le quali il prezzo (asta) sarà molto alto perché, nella maggior parte dei casi, ci si trova a competere con grosse aziende inserzioniste.

Sono le parole chiave e le frasi di ricerca che ti permetteranno di trovare potenziali clienti.

Anche se può sembrare scontato dirlo, la campagna Google Ads si basa sulla ricerca di keywords correlate al search intent (intento di ricerca) di un potenziale cliente. Molto spesso, infatti, questi non digita esattamente ciò che desidera, o non lo fa in maniera precisa, per questo è fondamentale uno studio di tutte le diverse combinazioni plausibili di parole collegate ad un prodotto o un servizio.

Queste keywords vengono individuate in base all’esperienza utente e tramite tool appositi per scovare parole chiave interessanti.

Ricorda che stai facendo pubblicità. Quello che guadagni deve essere maggiore di ciò che spendi.

 

Vantaggi dell’Advertising in Google

Quando parliamo di Google Ads, bisogna tenere a mente che il tuo annuncio risponde ad una domanda consapevole dell’utente.

Il tuo potenziale cliente sta effettivamente cercando informazioni su quel prodotto / servizio, in modo consapevole e deciso.

Capisci perché avere un sito web che sfrutti adeguatamente Google Ads è fondamentale nell’era di internet e in un mercato sempre più affollato e concorrenziale?

Sempre nell’ottica di massimizzare le potenzialità di Google e le sue risorse, bisogna incrociare Google Ads ad Analytics, monitorando i dati delle tue campagne e le performance degli obiettivi da raggiungere.

Resterai sbalordito dalle mole e dalla varietà di informazioni che potrai ricavare a tuo vantaggio!

 

Con Google Ads otterrai i seguenti vantaggi:

  1. Maggior traffico sul tuo sito: le inserzioni portano traffico sulle tue pagine web e ti permettono di farti conoscere, dando alta visibilità a contenuti e prodotti.
  2. Pieno controllo delle campagne: le tue inserzioni possono essere migliorate e modificate in ogni momento. Puoi decidere il tuo target di riferimento e avere il budget sotto controllo. Il massimo per qualsiasi advertiser!
  3. Dati misurabili e incrociabili con altri strumenti Google e non solo. Saprai se l’utente clicca sull’annuncio, quali pagine ha visitato e quali azioni ha compiuto.

 

Che tipologie di campagne puoi creare in Google Ads?

Non puoi impostare un’unica campagna tenendo conto di centinaia di parole chiave e che punti ad una sola landing page. Scopriamo insieme le diverse tipologie.

esempio annuncio google ads

Campagne Rete Display

Come per le campagne Search, in fase di impostazione campagna Display presta attenzione alla nomenclatura delle tue campagne.

Mettendo un nome pertinente, con le principali caratteristiche della campagna, sarà più facile individuarle quando saranno tante.

Le impostazioni iniziali sono simili a tutte le tipologie di campagne, ciò che devi avere ben chiaro è chi vuoi raggiungere e cosa vuoi ottenere dalla campagna Display.

Ciò in cui è molto utile la Rete Display di Google è permetterti di raggiungere utenti sui siti web che visitano abitualmente, mostrando loro un annuncio video su YouTube, mentre controllano la posta su Gmail o usano dispositivi mobili e app.

Un modo per differenziare o accomunare campagne è quello di seguire alcuni criteri, molto semplici:

  • Area geografica e lingua
  • Dati demografici
  • Situazione familiare
  • Conoscono già il tuo sito?

Tutte le informazioni che possono essere utili al tuo business, sono criteri per differenziare le campagne. Approfondiremo l’argomento più avanti nella guida.

Ecco alcune tipologie di annunci su rete Display:

  • Annunci display adattabili: In questa sezione basta inserire il testo dell’annuncio, immagine e logo per far sì che Google Ads adatti il formato e ottimizzi il rendimento dell’inserzione. Gli annunci, come detto, vengono visualizzati come annunci nativi adattandosi allo stile del sito che li pubblica.
  • Annunci illustrati caricati: Google Ads ti dà la possibilità di creare un annuncio esternamente e caricarlo sulla piattaforma come immagine o con codice HTML5.
  • Annunci coinvolgenti: Annunci video e con banner sono più coinvolgenti, anche se di più difficile realizzazione. Vengono visualizzati su YouTube e siti partner.
  • Annunci su Gmail: Sono annunci pubblicati nelle caselle di posta, con l’etichetta in verde

➤ Campagne Local

Una tipologia di campagna un po’ diversa dalle altre è la campagna Local.

campagne local google

Quando decidi nella sezione Obiettivi questo tab, dai una chiara indicazione a Google Ads sullo scopo della tua attività di promozione.

Le campagne Local, infatti, sono state ideate per pubblicizzare negozi fisici ed incentivare l’afflusso al punto vendita.

Le Google Local Ads aiutano in questo, promuovendo la tua attività sia sulla rete di ricerca di Google, Maps, YouTube e la Rete Display.

N.B.: Un particolare non di poco conto, specialmente per le attività che puntano sul local è Google My Business. Un tool gratuito che ti permette di avere un canale informativo relativo al tuo business che possa aumentare la tua reputazione online.

Questo tool è importante perché, nelle campagne Local, bisogna collegare l’account pubblicitario a quello di Google My Business per avere il massimo profitto.

Come già spiegato, gli annunci Local hanno grande versatilità, poiché vengono pubblicati sia su rete di ricerca, sia su rete Display ma anche su Maps e YouTube.

 

Ecco alcuni esempi:

  • Annuncio local su Google Maps
  • Annuncio local su YouTube

 

➤ Campagne Google Shopping

Le campagne Shopping sono finalizzate a promuovere i prodotti locali e online, incentivare il traffico sul tuo sito web o presso lo shop locale e trovare utenti più profilati per le tue lead.

campagne google shopping web agency

Molto interessanti se hai un e-commerce, le campagne Shopping si distinguono da tutte le altre poiché dipendono da un aggregatore di prodotti, il Google Merchant Center. Bisogna collegare l’account Merchant, caricare i prodotti prima di far partire una campagna che mandi al tuo ecommerce.

Su Google Ads potrai creare la tua campagna e vederla in posizionamenti strategici, utili per i potenziali clienti.

Gli annunci Shopping hanno un formato più visivo e comparano prodotti della stessa tipologia o modello. Inoltre, non mostrano solo testo, ma una foto del prodotto con titolo, prezzo e nome del negozio.

Essendo molto descrittivi e puntando sul visual, questi annunci, sono molto utili perché permettono di ottenere conversioni e lead molto qualificati. Gli utenti che li visualizzano, vanno dritti a comprare o a chiedere informazioni.

 

➤ Campagne Video

Le campagne video di Google Ads permettono di sponsorizzare un video nello stesso modo in cui, sulla rete di ricerca, sponsorizzi un annuncio solo testo.

google ads video

Nel primo caso vai a mostrare il tuo annuncio video a utenti targettizzati, forzando l’algoritmo di YouTube, nel secondo caso, su rete search, aggiri le regole SEO per piazzare il tuo annuncio in cima alla SERP.

Quello più diffuso è l’annuncio video in-stream, il classico video di pochi secondi che parte prima del contenuto video che abbia ricercato. Sulla destra appare Salta annuncio per riprendere la visione richiesta.

Molto simili alle campagne Display, le campagne video sono più complesse per la natura stessa della destinazione, YouTube appunto.

Innanzitutto, consentono di mostrare due tipi di annunci: annunci video indipendenti o annunci video all’interno dei contenuti in streaming YouTube e su Rete Display, all’interno di siti partner.

I formati sono:

  • Annunci in-stream ignorabili
  • Annunci in-stream non ignorabili
  • Annunci video discovery
  • Annunci outstream
  • Annunci video bumper

Le campagne video hanno tre tipologie di costo diverso, rispetto alle campagne Display e su rete di ricerca:

  • Costo per Visualizzazione (CPV). Questo costo viene addebitato se l’utente guarda il video per tutta la sua durata o almeno 30 secondi, o ha interagito con elementi dell’annuncio (banner o CTA finali).
  • Costo per mille impression (CPM). Qui l’inserzionista paga quando ha raggiunto le 1000 visualizzazioni dell’annuncio video o della copertina.
  • Costo per acquisizione (CPA). Questo annuncio è collegato alle azioni di conversione tracciate sul sito web o la landing page a cui rimanda l’annuncio video. Qui bisogna aver collegato il proprio account Google Analytics per i tracciamenti.

➤ Campagne Intelligenti

Sfruttando le impostazioni di Google Ads, hai la possibilità di scegliere l’obiettivo della tua campagna e affidarti alle campagne intelligenti.

campagne intelligenti google ads

Questa funzionalità è stata introdotta negli ultimi tempi da Google per dare a tutti la possibilità di approcciare la piattaforma, senza far decidere impostazioni troppo complesse.

Sono basate sulla migliore automazione pubblicitaria di Google Ads: ottieni risultati in base all’obiettivo della campagna, sia che si tratti di chiamate dei clienti, visite al tuo negozio o azioni sul tuo sito web.

 

Perché è importante Google Ads?

Perché fare pubblicità proprio su Google e come ottenere risultati garantiti di vendite?

I numeri parlano chiaro: sono 2 milioni le persone che ogni minuto fanno una ricerca su Google. È come se ogni ticinese facesse una ricerca ogni 12 secondi.

Per le aziende si rivela fondamentale utilizzare con competenza gli strumenti del marketing digitale, così da avere la migliore visibilità possibile. Una delle tecniche che risulta più interessante è quella che consiste nel fare pubblicità su Google, in quanto questo tipo di strategia permette di garantire un flusso costante di richieste da potenziali clienti (le cosiddette conversioni) che si traducono poi in un aumento del fatturato aziendale.

 

3 buoni motivi per fare utilizzare Google Ads:

  1. Entri in contatto con utenti che cercano proprio te : sul tuo sito arriveranno persone alla ricerca esattamente di ciò che vendi
  2. Ti dà risultati rapidi : in pochi giorni il tuo sito può apparire in prima pagina e nel giro di un paio di mesi puoi già vedere i primi risultati
  3. L’andamento è misurabile : i dati delle campagne sono a disposizione e puoi seguirne l’evolversi in modo scientifico, diversamente dal 99,9% della pubblicità tradizionale su radio/tv/giornali e brochure.

I modi attraverso cui conquistare nuovo spazio nel mondo digitale sono principalmente due: padroneggiare le tecniche SEO ed effettuare operazioni di content marketing. Più semplice nonché non meno efficace è la soluzione avvalersi di un sistema come Google Ads, ovvero l’advertising di Google, ancora più performante se abbinato agli altri strumenti cui abbiamo accennato.

Creare annunci su Google richiede specifiche conoscenze e competenze, motivo per cui sono sempre di più le aziende che ricercano una partnership con un’agenzia di comunicazione digitale in grado di effettuare campagne pubblicitarie su Google mirate ed efficaci.

 

➤ Se vuoi essere Primo su GOOGLE e battere i tuoi competitors in meno di 30 giorni, utilizzando le Strategie SEO e GOOGLE ADS e aumentare le vendite, parlane con noi!

CONTATTO WA LIBELLULA LAB

 

Richiedi una consulenza gratuita per la tua Azienda, insieme renderemo eccellente il tuo progetto!


Maggiori informazioni su come impostare una corretta CAMPAGNA GOOGLE ADS? Compila di Modulo! 👇 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

DESIDERI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI SULLE CAMPAGNE GOOGLE ADS?

No Problem! Richiedi un nostro consulente Google presso la tua Azienda! 

Nome
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo indirizzo di posta elettronica
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Azienda
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il tuo numero di telefono
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Facci domande ...
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!