I social network hanno cambiato il nostro modo di vivere, tra selfie, post e stories che ritraggono i momenti del nostro quotidiano, nonché il modo di approcciarci al web e all’informatica. In che senso vi chiederete? Bene, vi è mai capitato di volervi registrare ad un’app, un portale, un sito? Sicuramente si, quasi tutti i giorni. La maggiore difficoltà o meglio seccatura che incontriamo in questi casi è quella di dover compilare lunghi e noiosi campi. Nel 90% dei casi però ci viene in aiuto il social login, vale a dire la possibilità di autenticarci come utenti tramite le nostre credenziali social. Basta un gesto e magia, siamo registrati all’app che tanto ci interessa grazie al nostro account Facebook. Ma facciamo un passo indietro e capiamo prima cos’è l’autenticazione e come avviene tramite i social networks.

Cos’è l’autenticazione informatica

Per autenticazione in informatica si intende quel processo che permette di verificare l’identità di un utente che vuole accedere ad un sito o ad un’applicazione. Per poter verificare la propria identità ed accedere ad un determinato sistema un utente può utilizzare una password, un badge o l’impronta digitale. Deve quindi fornire tutte le credenziali di cui il sistema ha bisogno. Oggi fortunatamente questo processo è stato semplificato grazie all’autenticazioni ad applicazioni terze attraverso il proprio account social. Questo processo prende il nome di social login. Vediamo nel dettaglio cos’è e come funziona il social login.

 Cos’è e come funziona il social login

Tecnicamente il social login è una “forma di single sign-on (SSO) che serve a effettuare l’autenticazione a una piattaforma di terze parti attraverso informazioni già esistenti, memorizzate da un servizio di social networking, come ad esempio Facebook, Google o Instagram. (fonte: html.it). Si ma come funziona il social login? Ci sono due modi per implementarlo: come un sistema basato su un protocollo di autenticazione decentralizzato come OpenID, se si vuole limitare lo scambio di dati tra le due piattaforme al momento dell’autenticazione; con Open Authorization (OAuth) che fornisce un protocollo di autorizzazione sicuro che viene utilizzato in combinazione con i sistemi di autenticazione forniti dai social network scelti, se si vuole avere accesso alle informazioni che l’utente autorizza all’interno dei social in questione.

Vantaggi e svantaggi del social login

Il primo vantaggio del social login è duplice: da un lato il gestore di una piattaforma terza riceve tutte le info di cui ha bisogno dal social network scelto per il login, mentre l’utente può accedere semplicemente e velocemente al servizio desiderato senza dover generare nuove credenziali (spesso anche dimenticate dai più distratti). Ma vediamo bene tutti i pro e i contro del social login, lato gestore e lato utente.

 

I vantaggi:

Il gestore di una piattaforma (app, sito, blog) grazie al social login ha il vantaggio di ottenere dati dettagliati e rilevanti sui suoi utenti, così da mappare dei profili ben chiari e fornire loro info di cui hanno realmente bisogno. I più attraverso il social login la percentuale di login falliti diminuisce e le credenziali sono più sicure, perché memorizzate nei server del social network in questione.

L’utente dal suo canto è più invogliato ad iscriversi ad un servizio ed ha la comodità di gestire tutte le autorizzazioni concesse a siti e app attraverso un unico pannello di controllo (quello del social network designato per il login).

 

Gli svantaggi:

 Spesso però accade che gli utenti si registrino ai social con credenziali fake o fornendo dati falsi o ancora cedendo poche info. Questo chiaramente comporta un’acquisizione di informazioni errate e inutili da parte dell’app o del sito che consente il social login.

L’utente che si autentica tramite social finisce col dare l’accesso ai propri dati presenti nei social network a tutte le app o siti web in cui si registra, con possibilità di violazione della privacy. Ultimo ma non meno importante svantaggio è che utilizzando le stesse credenziali per l’autenticazione a tutte le piattaforme terze, se queste vengono smarrite viene negato l’accesso ovunque ci si sia registrati.

Quindi va valutata bene l’ipotesi di inserire un protocollo di social login nel proprio sito web o applicazione. Una consulenza esperta e professionale può guidarti nella giusta direzione. Contattaci e scopri di più.