Nel 2019 la salvaguardia dell’ambiente ormai è il trend principale di ogni attività. Ogni azienda ormai persegue l’obiettivo dell’ecosostenibilità. Anche la nota catena di fast food sta correndo ai ripari ed ha deciso di eliminare tutte le sorprese in plastica nei menù bambini. Il Burger King diventa Green!

 

Da dove nasce l’iniziativa

Tutto nasce dalla petizione lanciata da due bambine inglesi, Ella e Caitlin McEwan di 10 e 8 anni.

Le due sorelline, che hanno imparato molto sul tema ambientale e sull’inquinamento a scuola, hanno lanciato questa sfida ai due colossi del fast food: Burger King e McDonalds.

La richiesta delle bambine è stata molto semplice: eliminare le sorprese di plastica dai menù bambini.

“Ci piace mangiare al Burger King o al McDonalds” – affermano le due bimbe – “ma i bambini giocano sempre per qualche minuti con dei giocattoli che ci vengono dati, prima di essere buttati via andando a danneggiare gli animali ed inquinare i mari”.

La petizione ha avuto subito successo e raccolto oltre 500.000 da tutto il mondo in poco tempo.

La risposta

La soluzione di Burger King per essere Green, è stata quella di sostituire subito i suoi regali nei menù; ma non finisce qui.

L’azienda ha iniziato una campagna, portando indietro i tuoi vecchi giochi in plastica, sia di Burger King che della concorrenza, otterrai un King Junior (il menù bambino); i giochi ritirati verranno riciclati e verranno costruite nuove aree giochi per i bambini.

La concorrenza

Anche McDonald’s ha risposto alla petizione delle due bambine. La loro proposta è lasciare la scelta ai bimbi che ordinano il famoso Happy Meal; i piccoli clienti potranno scegliere se avere il giocattolo in plastica oppure una porzione di frutta.

Ricordiamo che McDonald’s, da sempre nel mirino degli attivisti, già aveva intrapreso questa sua trasformazione “eco-friendly”, cambiando il suo logo in Europa sostituto il colore rosso con il verde.

E tu? Cosa fai per essere Green?