Cosa significa fare storytelling? Come si fa a scrivere storie che raccontano il tuo brand? Vediamolo insieme con questa guida completa allo storytelling.

Cosa significa fare storytelling

Storytelling o racconto? Cominciamo a far chiarezza. Un racconto, una storia è da sempre il più potente mezzo di comunicazione dell’uomo. Inizialmente il racconto per immagini costituiva il principale mezzo di comunicazione. Col tempo e con l’evoluzione siamo passati alla trasmissione orale e infine alla scrittura. A prescindere dal mezzo quello che rende straordinariamente forte un racconto è la sua capacità di trasmettere una realtà lontana dal nostro spazio o tempo e, a volte, metterci dentro il proprio punto di vista, renderla personale. Qui subentra lo storytelling, ovvero l’arte di costruire una storia capace di trasmettere emozioni che arrivano dritte al fruitore. Vale a dire passare dalla mera descrizione di una realtà alla sua narrazione.

Corporate Storytelling (o Storytelling aziendale)

 

La forza dello storytelling chiaramente non è passata inosservata al marketing che ne ha sfruttato le tecniche per costruire storie di brand e aziende da comunicare ai clienti attraverso ogni veicolo di comunicazione possibile. Si perché alla base di un brand vincente c’è una strategia di marketing solida ed efficace, a sua volta basata su un insieme di valori ed emozioni che confluiscono in una “storia” di marca di successo. Si ma come si racconta una storia di marca? Esistono tecniche che si servono dei diversi strumenti di comunicazione (immagini, testi) e di ogni veicolo di comunicazione possibile. Le tecniche di storytelling appunto. Vediamo quali sono e come è possibile applicarle in una strategia di marketing on e offline.

Tecniche di storytelling

La prima cosa da fare quando si decide di costruire un racconto aziendale o di marca è bene domandarsi: “chi sono adesso e chi voglio diventare? Dove sono e dove invece voglio andare? A chi voglio raccontare la mia storia?”. Una volta risposto a queste fondamentali domande passiamo a stilare una lista obiettiva e chiara di punti di forza, debolezze, bisogni espressi e inespressi del proprio target di riferimento. Ora ci resta da scegliere il tono di voce con cui vogliamo parlare ai nostri utenti. Ecco, è tutto pronto, resta solo un fattore da valutare: il veicolo. Oggi però è impensabile tenere conto di un solo veicolo di comunicazione. Nel marketing 3.0 Si parla infatti di veicolo trasmediale, ossia un insieme di diversi mezzi di comunicazione, digitali e non, che un brand deve utilizzare in modo trasversale. L’identità si fa liquida: la narrazione di un brand si frammenta in un insieme di narrazioni minori, tutte coerenti e lineari tra loro, ciascuna adatta ad un diverso veicolo di comunicazione. Tutto chiaro? Bene, passiamo alle tecniche di storytelling vere e proprie. Non ti daremo un elenco di cose da fare, di formule magiche preconfezionate: piuttosto ti diremo cosa NON fare:

 

  1. Non elencare solo i successi: racconta il percorso che ha portato il tuo brand a raggiungerli, racconta la storia dall’inizio, dall’idea alla base della tua azienda, dai sacrifici. L’interlocutore, il consumatore vuole conoscere tutto della tua storia, vuole immedesimarsi, provare empatia, sentirsi connesso ai tuoi valori
  2. Non sommergere l’interlocutore di una lista di prodotti, servizi, offerte commerciali. Arrivaci piano piano. Parla di problemi e soluzioni, di bisogni e risposte
  3. Non tergiversare: rendi chiaro chi sei, cosa fai, in quale settore del mercato ti trovi, a quale pubblico stai parlando
  4. Non dilungarti, non essere didascalico: esplora tutte le forme di creatività a disposizione, dai un abito unico al tuo racconto

     

Digital Storytelling

Il web può essere un posto fantastico dove fare storytelling. Nello spazio digitale hai a disposizione diverse piattaforme di comunicazione (Facebook, Instagram, Blog, Youtube) e diversi strumenti attraverso cui raccontare il tuo brand. Il potere dell’immagine è estremamente prezioso e va sfruttato al massimo: col visual storytelling puoi dire tanto senza parlare, quindi perché non farlo? Un’immagine può valere più di mille parole e, nel caleidoscopio della strategia di marketing, rappresenta una faccia del prisma potentissima. Ma attenzione: come sempre il fai da te non ripaga, anzi, può arrecare solo dei danni alla tua immagine.

 

Bene, ora che è chiaro cosa sia lo storytelling e come si applica ad una strategia di marketing non resta che chiederti: Hai altri dubbi? Vuoi creare una storia aziendale vincente e unica? Se si contattaci, insieme possiamo scrivere la storia di successo per la tua azienda.