uova di pasqua

Easter Egg: cosa sono e perché sono così amate nel web marketing

Ti spieghiamo cosa sono gli Easter Egg

Il fenomeno delle easter egg: una chicca da nerd o uno strumento di marketing? Scopriamolo insieme.

Easter Egg letteralmente significa “uovo di pasqua”.In informatica si traduce invece in un contenuto bizzarro ed innocuo, che i progettisti o gli sviluppatori di un prodotto, specialmente software, nascondono nel prodotto stesso.

Il primo Easter egg della storia lo troviamo nel videogame Adventure, del 1979 prodotto dalla Atari. Da quel momento le easter egg sono comparse nei software e nei videogiochi più svariati senza un ruolo specifico, spesso rappresentavano la firma dei programmatori o venivano inseriti semplicemente per “gioco”.

Oggi la caccia alle “uova di pasqua” non è più così casuale, anzi è diventata una vera e propria leva di web marketing per i grandi brand. Ecco svelati i benefici di queste divertenti e preziose uova pasquali:

• Perché sono virali: (è come un segreto che vuoi raccontare ai tuoi amici, le uova di Pasqua fanno parlare la gente)
• Perché umanizzano il tuo marchio: le uova di Pasqua sono divertenti. Possono produrre un effetto “WOW!” E la gente ama l’effetto “WOW”.
• Perché aumenta il traffico del sito web: Con il potere del “passaparola”.
• Perché aumenta il coinvolgimento degli utenti: Le persone adoreranno il tuo marchio e lo ricorderanno come un personaggio divertente.

Curiosi vero? Prendetevi qualche minuto di svago e andate alla ricerca dei migliori easter egg sparsi qua e là per la rete:

-VOGUE Raptor: andando su vogue.co.uk e digitando Su su giù giù sinistra destra sinistra destra B A, apparià un veloci raptor;

-T-RexRun: la noia più grande è quando non va internet. Ma se si gira con Chrome si può giocare a Trex-run, un gioco run-and-jump con protagonista un trex in 8bit;

-Quack: Andando sulla home di Amazon ed entrando nel codice, si può trovare una papera che fa Meow
<!– _
.__(.)< (MEOW)
\___)
~~~~~~~~~~~~~~~~~~–>

Su Google poi ce ne sono davvero tante. Ecco le migliori:

* scrivere zerg rush nella ricerca;
* text adventure, solo per intenditori dei giochi testuali. impostando la lingua inglese su google, cercando Text Adventure, entrando nela schermata console della finestra strumenti, Google ti chiederà “Would you like to play a game? (yes/no)”

 

 

 

 

Ma il nostro Easter Egg lo hai notato? 😛


Vitello - Scarpa

Digital Trends 2019

Digital Trends 2019

 

Digital Trends: Cosa Dobbiamo Aspettarci nel 2019

Il 2019 è appena iniziato ma il settore digital è già in pieno fermento.

Le novità in pentola sono tante: lato SEO, social e web quest’anno promette importanti passi in avanti e cambiamenti decisivi.

Tra i trends più caldi ci sono sicuramente l’implementazione dell’IA in svariati settori della comunicazione digitale e una spinta maggiore verso l’user experience, sempre più ottimizzata.

Ma vediamo nel dettaglio i principali trends digital del 2019.

SEO
Nel 2019 e negli anni a seguire, diventa cruciale la ricerca attraverso query vocali. Comode, intuitive, veloci. Ma per chi fa SEO questa svolta rappresenta una bella sfida. Innanzitutto il linguaggio si semplifica, diventa diretto. Largo a frasi brevi, lessico quotidiano, liste puntate. L’analisi delle keyword per andare incontro agli interessi e alle richieste del target diventa di centrale importanza più che mai. Bisogna intercettare il linguaggio degli utenti e replicarlo.

Visual Search
Molto più di Google Lens. Immagino consoci già quella funzione della ricerca Google che ti fa sostituire la query digitata a mano con un’immagine. Bene, siamo andati oltre.
Oggi è possibile scattare una foto ad un oggetto che vedi per strada e inviarla a Google, che la analizza e ti da un risultato di ricerca.

AI e BOT
L’intelligenza artificiale invaderà sempre più gli strumenti digitali che conosciamo. Un esempio immediato è l’uso massiccio dei BOT che sta dilagando ovunque e che risulta utilissimo soprattutto sui social network. Basti pensare alle chatbot, le conversazioni su Messenger gestite da un bot appunto, in alcuni casi così raffinate da simulare alla perfezione l’interazione umana, con una vasta gamma di risposte e articolazioni della conversazione. Anche i programmi di crescita follower su Instagram sono gestiti da sistemi automatizzati che permettono alle pagine di aumentare il numero dei propri follower andando a pescare quelli di profili simili. Ma c’è un ma. Gli algoritmi dei social stanno facendo la guerra ai bot a favore di più interazioni “umane”. La tecnologia sta lavorando proprio in quella direzione, cercando di rendere le interazioni dei bot sempre più reali.

WhatsApp, arriva la password in chat
Per venire incontro alle sempre maggiori richieste di protezione della privacy degli utenti, WhatsApp sta lavorando ad un upgrade molto importante: protezione grazie all’arrivo di una password. Gli utenti potranno infatti proteggere le loro conversazioni attraverso una speciale password.

Reinforcement learning
Google sta testando un nuovo algoritmo già definito l’algoritmo del futuro. Si tratta di un sistema di apprendimento che riformula la query dell’utente, ponendo al motore di ricerca tante domande e scegliendo le risposte migliori tra una serie di risposte. Questo nuovo sistema metterà in discussione l’algoritmo di ranking, che in questo modo non sarà più il decisore di quali siti saranno tra i primi dieci.

Elvia Puglisi
Social&Digital Strategist


Logo - Comportamento umano

Contest di Design 2019

I Contest Design del 2019

I Migliori Contest di Design del 2019

Il 2019 ha in serbo grandi opportunità, sopratutto per i giovani creativi.

Metti alla prova il tuo estro e partecipa con le tue originali proposte in questi contest di design che abbiamo individuato per stuzzicare la tua fantasia, la tua voglia di fare e per trarre profitto del tuo talento.

Importanti aziende sono alla ricerca di idee fresche e innovative. Potrebbero essere le tue! Ecco i contest:

#1 Rio Mare Packaging Award
Desall, piattaforma open innovation dedicata al mondo del design e dell’innovazione e Bolton Food, società che produce e commercializza conserve ittiche presenti in più di 45 paesi nel mondo con i marchi Rio Mare, Palmera e Saupiquet, vi invitano a progettare un nuovo packaging per una linea di piatti pronti per Rio Mare.

  • info: bit.ly/2U278wn
    Premio: € 3000
    Scadenza: 18/03/2019


#2 De’Longhi Design Your Breakfast
Sempre sulla piattaforma Desall, questa volta è la De’Longhi S.p.a., il famoso gruppo produttori di climatizzatori ed elettrodomestici, impegnati nel creare prodotti innovativi di stile e praticità nelle case dei suoi clienti, rendendo migliore la vita di tutti i giorni, vi invita a proporre nuovi concept di piccoli elettrodomestici pensati per la preparazione della colazione, perché si sa, il buongiorno viene del mattino.

  • info: bit.ly/2CuDhFr
    Premio: € 5000
    Scadenza: 07/03/2019


#3 Young Factory Design, Il design nell’Azienda manifatturiera | 3° Edizione
L’iniziativa ideata e promossa dal Gruppo Design, Tessile e Sistema Casa di Confindustria Salerno e rivolta a studenti, laureandi delle Facoltà di Architettura, Ingegneria, Design, Accademia delle Belle Arti e della moda.
Sono richieste idee originali, ultramoderne, sostenibili e precise dalle 15 aziende che si propongono come incubatore delle proposte più innovative del contest selezionate da una giuria di esperti.
Quello che rende il contest Young Factory Design speciale e diverso dagli altri concorsi di idee è la presenza attiva delle aziende del territorio in un percorso orientato a nuove opportunità professionali.

Scopri le call to entry delle diverse aziende: bit.ly/2FOlAnB
Scadenza: 04/02/2019

Se pensi di avere le capacità e le idee per partecipare, che aspetti? Le call to entry hanno un termine.

__
Sayrel Silva

Creative Designer