Le grandi aziende di oggi basano molto della loro strategia su studi di psicologia e tecniche di vendita in negozio ed investono nell’allestimento del punto vendita ricreando scenari grandiosi e spettacolari in cui nulla (ma proprio nulla) è lasciato al caso. Questi brand sanno bene che lo shopping non deve essere più visto semplicemente come acquistare qualcosa di cui si ha bisogno, ma come un’esperienza molto più complessa che immerge il consumatore in un’atmosfera magica di sospensione. Come ricreare quest’atmosfera nel proprio negozio? Vediamolo insieme con 5 tecniche di vendita in negozio!

1. L’occhio vuole la sua parte

Non ci sorprende che oltre il 70% dei nostri recettori siano negli occhi e che l’80% di ciò che ricordiamo è qualcosa che abbiamo visto. La vista è tra i 5 sensi, sicuramente quello a cui ci affidiamo di più e a cui, anche nel marketing, si presta più attenzione. A questo proposito è fondamentale: 1) Avere un’immagine unica e coordinata 2) Scegliere bene lo stile e i colori e fare in modo che tutto ciò che riguarda il brand rispecchi il suo carattere (brand personality) 3) Prestare grande attenzione all’illuminazione, che dovrebbe variare in base al tipo di attività che si possiede. Punti vendita come profumerie e/o store di lusso necessitano di luci calde e soffuse che creino un’ambiente accogliente; in negozi di elettronica e/o supermercati è preferibile invece una luce fredda.

CONSIGLIO: Se possiedi un negozio d’abbigliamento disponi i faretti intorno allo specchio nei camerini, come si fa in ambito teatrale. In questo modo, la luce non proverrà da un’unica direzione e “avvolgerà” il cliente attenuando le ombre e addolcendo i lineamenti. Acquisti assicurati!

2. Punta dritto al cuore del consumatore

Toccare le corde giuste è senza dubbio la chiave di volta per conquistare le emozioni del consumatore. Quali sono quelle che “vendono di più”? La nostalgia e la felicità. Ti spieghiamo perché:

–           La nostalgia è un sentimento di forte desiderio per qualcosa che appartiene al passato: se siamo in grado di generare nostalgia per i prodotti che vendiamo (come è accaduto per i pantaloni a zampa di elefante, la Polaroid e il Winner Taco) abbiamo colpito nel segno.

–           Quando siamo allegri, prendiamo decisioni in maniera più impulsiva e meno razionale, abbiamo una visione più rosea e non rimuginiamo troppo sulle cose. Come si traduce questo nello shopping? Col mettere nel carrello senza pensarci due volte. Ecco perché la felicità vende più di ogni altra emozione.

CONSIGLIO: Scegli un buon profumo da spruzzare nel tuo negozio. Gli odori sono ciò che evoca maggiormente delle emozioni e che riporta alla mente i nostri ricordi. Infatti, quello dell’olfatto è l’unico sistema sensoriale che non passa per il talamo e questo fa sì che il messaggio olfattivo arrivi prima al cervello.

3. Usa la testa!

Se è vero che quando siamo in balìa di forti emozioni ci lasciamo trasportare da queste e prendiamo delle decisioni talvolta poco ragionevoli, è anche vero che l’essere umano è un animale razionale e che, diciamocelo, pensare ci piace (…a chi più, a chi meno!).  Come il modo in cui pensiamo ci aiuta a vendere di più in negozio? Il trucco è quasi sempre nelle strategie di pricing: ad esempio potrebbe esserti utile sapere che da questo lato dell’Oceano non siamo particolarmente abili a pensare in termini di percentuali o che tra prodotti simili scegliamo quasi sempre quello di prezzo intermedio.

CONSIGLIO: Siccome l’essere umano ha la tendenza a giudicare (spesso ancora prima di avere tutte le informazioni per poterlo fare) può essere utile presentare il meglio all’entrata. E’ per questo motivo che il primo reparto di un supermercato è sempre quello della frutta e verdura. Ci avevi mai fatto caso?

4. Vivi, ma soprattutto… lascia vivere

Ce lo siamo già detti, ormai acquistare non è più soltanto comprare. Le persone vogliono vivere delle esperienze uniche ed indimenticabili anche quando fanno la spesa. Alcuni brand famosi hanno sfruttato questo concetto facendo in modo che il consumatore potesse vincere un prodotto partecipando ad un minigioco, oppure che potesse comporlo o personalizzarlo lui stesso in prima persona.

CONSIGLIO: Fai in modo che l’esperienza di acquisto sia interattiva e valuta di rendere uno o più dei tuoi prodotti personalizzabili in base ai gusti dei tuoi clienti. Se saranno partecipi della realizzazione del loro prodotto, si sentiranno ancora più coinvolti.

5. Tieniti stretti gli amici e ancora più stretti i consumatori

Avere un buon approccio con il cliente è fondamentale affinché questo si fidi di noi e torni a spendere nel nostro negozio. Inoltre, instaurare delle community o dare vita a delle piccole “tribù di consumatori”, che si riconoscono come un gruppo unico, può veramente far impennare le vendite.

CONSIGLIO: Fai in modo che gli addetti alla vendita siano persone simili a quelle che intendi raggiungere con i tuoi prodotti. Questo aiuterà ad aumentare il livello di empatia nella relazione e a migliorare la comunicazione.

 

Hai bisogno di una consulenza e/o assistenza per implementare queste ed altre tecniche di vendita in negozio? Rivolgiti a noi e fai decollare il tuo punto vendita!