Mobile first - Libellula Grafica Lab

Mobile first: 5 cose da sapere per rendere il tuo sito responsive

 

Mobile first: 5 cose da sapere per rendere il tuo sito responsive

Cos’è il mobile first?

Negli ultimi tempi si parla molto dell’importanza di avere un sito responsive ottimizzato per smartphone e tablet. La maggior parte delle ricerche su Google sono effettuate da dispositivi mobili, e questo, in qualità di motore di ricerca intelligente, vuole fornire risultati pertinenti agli utenti che navigano in rete.
Fino a poco tempo fa, avere un sito “mobile-friendly” era considerato come un extra nel mondo del web, ma oggi è di fondamentale importanza.

Pronto a scoprire tutti i segreti per ottimizzare il tuo sito web da mobile e soddisfare le ricerche dei tuoi utenti?

1. Ottimizzare il percorso dell’utente da smartphone

Assicurati che il caricamento delle pagine sia veloce per non far attendere troppo i tuoi utenti. Puoi usufruire di strumenti gratuiti per effettuare test sulla velocità delle pagine e ricavare suggerimenti su come intervenire. Per esempio, puoi rimuovere contenuti non necessari, ridurre immagini molto grandi o eliminare plug-in esterni. È sempre bene non arricchire il tuo sito mobile con troppe immagini o testi, infatti, è necessario che tu tenga conto delle dimensioni ridotte dello schermo del dispositivo da cui naviga l’utente.

2. Analizzare il tuo pubblico – target

Pensa sempre il pubblico a cui il tuo sito web si rivolge. Se hai un sito orientato alle aziende, sicuramente verrà visitato da desktop solo negli orari di ufficio, invece, siti web rivolti ad un grande pubblico potranno essere visitati in ogni momento della giornata, generando maggior traffico e garantendoti un posizionamento in ottica SEO migliore.

3. Pubblicare contenuti brevi e leggibili

Un sito web è mobile friendly se i contenuti pubblicati sono intuibili e leggibili in modo semplice, ma soprattutto se i link sono cliccabili con facilità. L’esperienza, infatti, dimostra che la leggibilità, i contenuti brevi e concisi sono valutati in modo positivo e godono di un posizionamento migliore nella ricerca fatta da smartphone. È importante anche la struttura poiché un sito web dovrebbe essere presentato in modo sintetico ed ogni suo contenuto dovrebbe essere pensato in maniera organica.

4. Incrementare le lead generation

La generazione di contatti è fondamentale, ma se il tuo sito è pieno di pop-up, è necessario rimuoverli, così potrai garantire una frequenza di rimbalzo più bassa da parte dell’utente e risalire in classifica. È fondamentale assicurare al tuo sito un design “finger-friendly” poiché una finestra accidentale è molto fastidiosa, quindi assicurati che l’utente possa scorrere e toccare i pulsanti con semplicità.

5. Sfrutta la ricerca locale

Si parla di “local search” quando cerchiamo su Google qualcosa in un luogo specifico o nelle vicinanze rispetto alla nostra posizione. Grazie alla geo-localizzazione del dispositivo che utilizziamo, Google ci offre i risultati più pertinenti e ci dà suggerimenti su come migliorare il posizionamento nei risultati di ricerca locali in ottica mobile.

Cosa aspetti a migliorare le performance del tuo sito web?

Affidati a noi per rendere il tuo sito mobile friendly e ottenere i migliori risultati. Realizzeremo l’intera struttura grafica ed elaboreremo una strategia di comunicazione web fatta su misura per te!


Contest creativi

Come creare contest creativi per ottenere leads

Come creare contest creativi per ottenere leads

Dai primi concorsi offline ai nuovi e virali contest fotografici su Instagram, lo strumento dei contest creativi è da sempre stato utilizzato all’interno delle strategie di marketing per ottenere contatti profilati.

La popolarità sostenuta del marketing dei contest deriva da una formula psicologica comprovata per il successo:

  • Si basa sul concetto della gratuità e della gratificazione immediata, cosa che aumenta i nostri livelli di ossitocina e ci fa sentire felici;
  • Sfruttano il potere dell'urgenza per spingerci all'azione;
  • Si appellano alla nostra competitività e al desiderio di vincere.

Ma nonostante il potere indiscutibile dei concorsi, molti brand si approcciano ai contest in maniera del tutto sbagliata. L’errore più comune consiste nel realizzare un contest senza alcuno sforzo strategico e il risultato è quello di ottenere una serie di contatti non profilati, probabilmente neanche in target, che poi effettivamente non convertono.

È opportuno invece definire innanzitutto obiettivi, risorse a disposizione e pubblico. In un secondo momento occorre pianificare una cronologia degli eventi che si integra perfettamente con i social media, il sito web, newsletter e promozione della campagna. Vanno poi individuati il premio in palio, la tipologia di contest da realizzare e una serie di norme che ne definiscano le modalità. Infine, occorre promuovere il contest per dargli visibilità e monitorarne costantemente i risultati in modo da correggerne gli aspetti critici.

Esaminiamo meglio insieme ciascuno di questi passaggi su come realizzare un contest creativo!

1: Stabilire obiettivi, budget e risorse

Se non hai qualcosa a cui mirare, non potrai mai sapere se le tue operazioni stanno funzionando e se la tua strategia sta avendo successo. Avere un obiettivo è fondamentale.

Un obiettivo chiaro, quantificabile e realistico, aiuta il tuo team a prendere decisioni corrette mentre pianifica e realizza la tua strategia. Quali parametri terrai sotto controllo per monitorare se il tuo contest sta dando i risultati sperati? Il numero di partecipanti? Il traffico al tuo sito web? Il numero di lead ottenuti?

Hai anche bisogno di individuare un budget che definisca limiti chiari entro cui tu e i tuoi membri del team possiate operare senza perdere di vista l’obiettivo finale.

2: Scegliere il pubblico

Un concorso dovrebbe essere progettato in maniera tale da attirare potenziali clienti, più che persone qualsiasi. Creare un concorso che attiri molti partecipanti è piuttosto semplice, ma pensare in modo strategico a come intercettare delle persone che possano essere interessate ai tuoi prodotti/servizi è molto più difficile.

Per definire e cercare il target giusto occorre del tempo, per cui non sentirti sotto pressione ad iniziare immediatamente, ma ritagliati un periodo da dedicare interamente a quest’operazione e questo ti garantirà migliori possibilità di ottenere successo.

Un modo per definire il tuo pubblico è quello di creare un avatar cliente o un buyer persona. La definizione del pubblico deve essere costruita utilizzando dati reali sui clienti attuali: dati demografici, problemi, obiettivi, interessi e comportamenti.

3: Pianificare in anticipo

Una volta che hai inquadrato il tuo pubblico, i tuoi vincoli di strategia e un obiettivo su cui lavorare, puoi iniziare a pianificare.

Per questa fase del processo, ti consigliamo di lavorare sulla progettazione del tuo contest con mesi d’anticipo. Avere una visione d’insieme che ti permetta di assumere una prospettiva a 360° e di avere una panoramica completa di quello che stai facendo è la chiave del successo.

4: Scegliere il premio in palio

Il premio in palio ha un peso enorme sulla riuscita di un concorso. Più il premio è allettante per il target, maggiore sarà la risonanza della campagna. Tieni presente che il premio non solo deve avere un alto valore percepito con i tuoi clienti, ma deve anche rispecchiare l’immagine del brand ed essere coerente con il messaggio del concorso.

5: Individuare le modalità

Perfetto, ora che hai individuato il tuo magnet per il concorso, devi solo decidere quale tipo di concorso lanciare per incoraggiare il maggior numero di iscrizioni. Quando scegli i tipi di concorso, considera le caratteristiche del tuo pubblico. Quali piattaforme utilizzano di più? Con quali contenuti interagiscono?

Ecco alcuni tipi di contest tra cui scegliere:

  • Foto/video contest
  • Commento o didascalia della foto
  • Breve saggio
  • Giveaway
  • Quiz
  • Sondaggio
  • Concorso a vincita istantanea

6: Regolamentare il concorso

I concorsi sui social media devono essere strettamente regolamentati. Quindi, se vuoi assicurarti di non intercorrere in problemi legali, è meglio stabilire linee guida o regole per il concorso e renderle chiare e visibili al momento dell’iscrizione.

7: Promuovere il contest

Spesso si pensa che basti ideare e realizzare un contest affinché questo abbia successo, ma una parte importante della strategia riguarda anche la fase della promozione. Infatti i concorsi più performanti sono proprio quelli promossi su più piattaforme.

La promozione è un processo sistematico e ripetibile che genera un coinvolgimento rapido e duraturo per tutta la durata del concorso.

Ecco alcuni canali su cui promuovere i tuoi contest:

  • E-mail
  • Social media organici
  • Inserzioni a pagamento
  • Influencer marketing

8: Monitorare i risultati

Impostando degli obiettivi concreti e monitorandoli nel tempo, sei in grado di migliorare e ottimizzare ogni componente del tuo concorso. Le piattaforme digital forniscono tonnellate di dati preziosi, come fonti di traffico, voci e visualizzazione di guasti, che ti aiuteranno in questo.

Conclusione

Se stai investendo in concorsi sui social media, assicurati di farlo bene. Gestiti nel modo giusto, i concorsi attingono all'essenza della potente psicologia del marketing e convincono i potenziali clienti ad agire. Vuoi saperne di più su come realizzare un concorso online? Contattaci e saremo lieti di mostrarti come è possibile raggiungere dei risultati eccezionali con l’aiuto di un contest creativo.